Prima Pagina>Motori>Concorso Italiano, l’evento ‘tricolore’ alla Monterey Week
Motori

Concorso Italiano, l’evento ‘tricolore’ alla Monterey Week

Appuntamento d’eccezione per gli appassionati delle auto da collezione – in occasione dell’evento Concorso Italiano nell’ambito della Monterey Car Week, in California – quando sabato 17 agosto 1.000 vetture italiane da sogno si presenteranno in grande stile per celebrare diversi importanti traguardi della loro storia. Concorso Italiano festeggerà infatti i 120 anni di Fiat, i 70 anni di Abarth, i 50 anni della Ferrari Dino 246 GT e della Iso Lele e il 60mo Anniversario della De Tomaso.

Torna infatti alla sua 34ma edizione Concorso Italiano, l’evento che seleziona i brand più prestigiosi della storia del made in Italy presentando i loro modelli di ieri e di oggi, e valorizzando così il dialogo creativo tra prodotto e passione davanti all’esigente pubblico americano. ”Il programma dell’edizione 2019 – ricorda Tom Mc Dowell, presidente di Concorso Italiano – include un evento che celebra il 50mo anniversario della Ferrari Dino 246 GT. Progettato da Leonardo Fioravanti, questo modello è stato tra i preferiti di Sergio Pininfarina. È stata la prima Ferrari con motore sotto ai 12 cilindri e ha riflesso l’ambizione del suo creatore di sviluppare una supersportiva più economica. Heacock Classic, leader nell’assicurazione auto classica per collezionisti, ospiterà Jack May e la sua Ferrari Dino 264 GT del 1973”. Numerosi i brand di prestigio che esporranno i loro modelli sulle verdi colline prospicienti l’oceano Pacifico del Bayonet Black Horse Golf Course, nel cuore della vetrina più nota del settore che è la Monterey Car Week. L’edizione 2019 segna il ritorno del Concorso Ferrari Club of America -PR Vintage, che attraverso la valutazione di una giuria esperta esaminerà tutte le Ferrari pre-2011 e verrà condotta utilizzando le linee guida dell’International Advisory Council per la conservazione delle Automobili Ferrari (IAC / PFA). Presenti anche Fiat, Abarth e Lancia che festeggeranno il 50mo anniversario del Club Fiat America la cui missione, ieri come oggi, è promuovere l’immagine e sostenere la conservazione delle vetture Fiat e dei marchi italiani collegati. Concorso Italiano vedrà anche la presenza di Alfa Romeo con tre modelli iconici della Casa Biscione: la Giulietta, la Giulietta Spider del 1955 e la Junior Zagato, che celebra il 50mo anniversario dal debutto nel 1969. Sarà inoltre esposto un raro prototipo Zagato del 1964, inviato in America dal collezionista torinese Marco Gastaldi. È uno dei soli tre prototipi Zagato costruiti su telaio Hillman Imp e basato su un progetto di Ercole Spada. De Tomaso, altro storico brand italiano celebrerà i suoi 60 anni con la presenza della Pantera L del 1974 di Dallas Raines, il meteorologo della KABC-TV. Inoltre, Ideal Team Ventures, che possiede oggi il marchio De Tomaso, mostrerà la nuova supercar P72.

Issimi, la piattaforma Premier per le vendite di automobili peer-to-peer, esporrà con orgoglio la MAT (Manifattura Automobili Torino) New Stratos 2019 su base della Ferrari F430 che rende omaggio alla leggendaria auto da rally di Lancia.

Triumph, invece, celebrerà il modello Italia 2000, coupé realizzata sul telaio della TR, dal 1958 al 1962. Pirelli sarà partner di Concorso Italiano attraverso Pirelli Tire North America con i sui pneumatici premium per auto da collezione e per supercar, oltre che con il premio Pirelli Perfect Fit e con l’impegno a raccogliere fondi per la Fondazione Concorso Italiano a sostegno dei bambini malati della Jacob’s Heart Children’s Cancer Support Service. La casa emiratina W Motors porterà l’ultima sua hypercar, la famosa Fenyr Supersport, guidata dallo stesso fondatore e CEO, il libanese Ralph Debbas. La W Motors Fenyr Supersport è stata disegnata e sviluppata a Dubai da W Motors in collaborazione con Magna Steyr Italy, Studio Torino e RUF Automobile. La vettura, dal costo di 1,4 milioni di dollari, è stata ingegnerizzata e prodotta a Torino.

Rispondi