Daimler ha deciso di prolungare la pausa e quindi la cassa integrazione per i lavoratori fino alla fine di aprile: lo ha reso noto il direttore finanziario Harald Wilhelm oggi in una teleconferenza con investitori e analisti. Fino ad ora era prevista fino al 17 aprile. Gran parte della produzione è ferma già da due settimane e mezzo e dovrebbe riprendere nelle prime fabbriche a partire dal 20 aprile. In un primo momento riprenderanno i siti di produzione di Stoccarda-Untertürkheim, Amburgo e Berlino e poi a seguire le fabbriche per veicoli a Sindelfingen e Brema e dopo ancora la produzione di Mercedes-Vans. Nelle vendite si sentono ancora le tracce della crisi mondiale, ha detto Wilhelm, che ha aggiunto come i dati trimestrali diano conto di vendite in calo, ma il gruppo si aspetta un margine positivo sia nel segmento auto e dei camion che in quello dei bus.

Rispondi