I versamenti della tassa automobilistica regionale che scadono nel periodo compreso tra 8 marzo e 30 aprile 2020, potranno essere effettuati entro il 30 giugno 2020, senza applicazione di sanzioni ed interessi. A darne notizia è l’assessore Fvg alle Finanze Barbara Zilli, che illustra così la richiesta inviata al Ministero dell’economia e delle finanze e all’Agenzia delle entrate perché in Fvg si possa agire in tal senso. Su questo argomento si sta muovendo nella stessa direzione anche la Conferenza delle Regioni.
    La modifica richiesta dal Fvg – pur non avendo potestà sull’ argomento – prevede che non venga impedito il versamento ordinario volontario alla scadenza dovuta, procrastinando invece la scadenza del pagamento del bollo, privo di sanzioni e interessi. “La sospensione dei termini – spiega Zilli – non impatta sul bilancio regionale poiché la dilazione nel medesimo esercizio contabile non si configura come una minor entrata.
    Come per il caso dell’Irap, anche per il pagamento del bollo auto abbiamo chiesto di poter consentire ai cittadini l’effettuazione della dilazione, lasciando loro della liquidità in questo momento di estrema difficoltà”.
   

Rispondi