Prima Pagina>Motori>Dakar: a Price nelle moto e ad Al-Attiyah nelle auto l’edizione del 2019
Motori

Dakar: a Price nelle moto e ad Al-Attiyah nelle auto l’edizione del 2019

Toby Price è il vincitore della Dakar 2019 nella categoria moto. Il pilota australiano, in sella ad una Ktm 450 del team Red Bull, ha tagliato con il miglior tempo il traguardo della decima ed ultima tappa dell’edizione disputata interamente in Perù (da Pisco a Lima, con 112 chilometri di speciale), precedendo di 2’21” il cileno José Ignacio Cornejo (Honda) e di 2’38” l’austriaco Matthias Walkner (Ktm), vincitore lo scorso anno. In classifica generale Price – che ha bissato il successo del 2016 nonostante abbia corso tutta la gara con il polso destro dolorante per l’operazione subita a metà dicembre – ha fatto meglio di Walkner (+9’13”). Sul podio anche il cileno Pablo Quintilliana (Husqvarna, +20’46”). Il primo dei centauri italiani è Maurizio Gerini, 14/o con un distacco di 4h28’41”.

Dakar: auto, ad Al-Attiyah l’edizione del 2019

Nasser Al-Attiyah ha vinto l’edizione 2019 (la numero 41) della Dakar nella categoria auto, al termine della decima ed ultima tappa, da Pisco a Lima, in Perù. Il principe del Qatar, 48 anni, al volante di una Toyota su base Hilux, assistito dal copilota francese, Matthieu Baumel, ha concluso la sua fatica nel tempo di 34 ore 38′ e 14″, precedendo in classifica generale la coppia spagnola Nani Roma-Alex Haro Bravo (su Mini John Cooper Works Rally, +46’42”) ed il francese Sebastian Loeb (co-driver il monegasco Daniel Elena, su Peugeot 3008 DKR, +1h 54′ 18″). L’ultima tappa è stata vinta dallo spagnolo Carlos Sainz, davanti a Loeb e all’altro francese Cyril Despres. Per Al-Attiyah, oggi 12/mo, il successo di questa edizione si aggiunge a quelli del 2011 e 2015. Nel suo palmares sportivo anche il bronzo olimpico nel tiro a volo di Londra 2012.

Rispondi