Il principale produttore automobilistico cinese FAW Group ha presentato tre modelli personalizzati del marchio Hongqi, mentre il gruppo accelera la ricerca e lo sviluppo nel campo dei veicoli connessi intelligenti. Dotati di LIDAR (una tecnica di telerilevamento che permette di determinare la distanza di un oggetto o di una superficie utilizzando un impulso laser), telecamere intelligenti, un sistema radar multisensore e un radar anti-collisione a onde millimetriche, il modello di SUV completamente elettrico Hongqi EV presenta un raggio di rilevamento di oltre 200 metri ed è in grado di rilevare pedoni, veicoli, ostacoli e semafori.

La Hongqi H7, un’auto ibrida elettrica plug-in, con tecnologia di comunicazione V2X e posizionamento ad alta precisione, utilizza invece il pilota automatico su rettilinei, curve e rotatorie e può effettuare inversioni a U e cambiare corsia automaticamente. Privo della cabina di guida, il minibus Hongqi a guida autonoma presenta invece un sistema robotico integrato che sfrutta le interazioni tra la voce e le immagini di passeggeri e pedoni. La FAW-Hongqi, con sede in Jilin, ha collaborato con aziende tecnologiche come Huawei, Baidu, Intel e iFlytek, nonché con l’Università del Jilin, nel capoluogo provinciale Changchun, in materia di guida autonoma e intelligente, sistemi di sicurezza intelligenti e di estrazione e gestione dei big data. Hongqi, che significa “bandiera rossa”, è il noto marchio cinese produttore di auto berline, fondato nel 1958 e utilizzato come veicolo da parata durante le celebrazioni nazionali. Il marchio ha venduto 33.028 vetture nel 2018, con una crescita del 602% su base annua. 

Rispondi