Gennaio da record per DS Automobiles in Italia. Il brand premium del gruppo PSA ha messo a segno 615 immatricolazioni che permettono al marchio di realizzare una quota di mercato dello 0,40% sul mercato delle vetture e del 2,56% sul mercato premium (quota record dal lancio del brand).

Una grande crescita rispetto allo 1,33% di quota sul mercato premium con la quale è stato chiuso il 2019 e un risultato che fa segnare un raddoppio del totale delle immatricolazioni rispetto a gennaio 2019.

DS 7 Crossback ha fatto segnare una performance da record con una crescita del +67% rispetto ai volumi realizzati nel gennaio dello scorso anno.

Il 2020 pone la sfida della riduzione delle CO2 e DS Automobiles ha dimostrato di essere competitiva, grazie ai risultati della propria gamma di veicoli elettrici e ibridi plug-in.

DS 3 Crossback E-Tense infatti si posiziona al settimo posto nel ranking delle vendite di veicoli elettrici con una market share del 4,1% e al sesto posto nella classifica delle vendite di ibridi plug-in realizzando, con DS 7 Crossback E-Tense 4X4, una quota del 6,8%. DS Automobiles raggiunge, grazie ai modelli della gamma E-Tense, una quota del 5,2% sul mercato dei modelli ibridi Plug-In e elettrici.

La gamma E-Tense consente una mobilità green e garantita, anche durante i blocchi del traffico. In particolare, DS 3 Crossback E-Tense, grazie alla batteria da 50 kWh dichiara 320 chilometri di autonomia nel rigoroso ciclo WLTP, coprendo quindi le esigenze di spostamento quotidiano in città. Con 136 CV di potenza e 260 Nm di coppia, l’elettrica del brand premium francese si posiziona ai vertici della gamma a zero emissioni. Sono sufficienti 30 minuti, per permettere alla batteria di trazione di caricarsi all’80% dalle colonnine pubbliche con 100 kW di potenza, mentre in ambito domestico la DS Smart Wallbox permette la ricarica completa in 5 ore. Entrambe, beneficiano nella vita quotidiana di vantaggi importanti, come l’accesso libero alle ZTL a pagamento ed il parcheggio gratuito sulle strisce blu.

Rispondi