(ANSA) – ROMA, 30 OTT – Eicma, l’esposizione internazionale del ciclo e motociclo in programma a Milano dal 5 al 10 novembre, terrà a battesimo la startup italiana di scooter ‘nativi elettrici’ WoW! che si presenterà alla manifestazione con i due apripista del marchio.

L’obiettivo era costruire un prodotto in grado di colmare il gap tra benzina ed elettrico: da questo spunto sono nati i primi due scooter che, secondo gli ideatori, sono in grado di competere con i due ruote a motore termico non solo in termini di prestazioni e comfort, ma anche di prezzo. Ecco dunque Model 4, che si può guidare dai 14 anni, e Model 6, guidabile dai 16, con potenza massima rispettivamente di 4.0 kW e 6.0 kW.

Il motore è centrale, non nella ruota posteriore, con trazione a cinghia dentata, per avere più potenza e una migliore distribuzione dei pesi. L’autonomia garantita dalle due batterie a ioni litio è di 130 km per Model 4, di 110 km per Model 6. La velocità massima si attesta sui 45 Km/h per il primo e 85 Km/h per il secondo. Retromarcia attivabile da un interruttore sul manubrio, ricarica della batteria in frenata (rigenerativa), vano sottosella da 70 litri per due caschi jet e ruote da 16 pollici le caratteristiche che completano i mezzi.

Fondata nel 2019, WoW! parte dall’intuizione di Diego Gajani, CEO della nuova azienda – con un passato nella consulenza strategica e founder di nuove imprese industriali – sulle potenzialità del mercato e l’esigenza di progettare una nuova generazione di scooter “nativi elettrici”. Al suo fianco il Chief Technical Officer Bruno Greppi, mente progettuale dei nuovi prodotti, con una trentennale esperienza nel settore delle due ruote, e Zeno Pellizzari, manager nell’investment banking e nei media.

Rispondi