Prima Pagina>Motori>Fca: a Melfi la produzione green di Jeep
Motori

Fca: a Melfi la produzione green di Jeep

 

Saranno prodotte a Melfi, lo stabilimento più moderno e tecnologico di Fca, i modelli green di Jeep per l’Europa. Arriveranno entro la metà del 2020 le versioni plug in di Renegade e Compass. Sono le prime ibride del gruppo in Europa, dove verranno lanciate in tutti i mercati quasi contemporaneamente. È un altro tassello previsto dal piano da 5 miliardi di euro per gli stabilimenti italiani annunciato a novembre dell’anno scorso, che prevede anche la 500 elettrica a Mirafiori, il Ducato alla Sevel, l’Alfa Romeo Tonale a Pomigliano e i nuovi modelli Maserati.

La Compass tradizionale continuerà a essere prodotta in Messico, Brasile, Cina e India, oltre che a Melfi (dal primo trimestre 2020), mentre le ibride Renegade e Compass saranno prodotte solo nello stabilimento lucano. “Con Compass abbiamo aumentato in un anno le vendite del 48%. In Emea ne abbiamo venduto nel 2018 più di 78.000, oltre il 40% dei volumi totali di Jeep in Europa. È stato il bestseller del brand in Europa. Quest’anno ha continuato a crescere e ha superato a fine settembre le 58.000 unità”, ha spiegato Marco Pigozzi, responsabile del prodotto Jeep in Emea. “Renegade e Compass sono due modelli Jeep globali venduti in oltre 80 Paesi”. Sempre a Melfi potrebbe nascere la 500X plug-in: “Stiamo valutando la possibilità di farla, sarebbe possibile perché l’architettura è la stessa di Renegade e Compass. Non è ancora deciso”, ha aggiunto Roberto di Stefano, responsabile e-Mobility Emea di Fca.

Rispondi