Prima Pagina>Motori>Ferrari lancia due spider, avanti con il rinnovamento della gamma
Motori

Ferrari lancia due spider, avanti con il rinnovamento della gamma

Non era mai successo che Ferrari lanciasse due auto di serie nello stesso giorno. Così come è la prima volta nella storia che la Casa di Maranello arriva a presentare cinque novità nel corso dello stesso anno.
    Le Rosse, la F8 Spider e la 812 Gts, entrambe vetture ‘scoperte’ e svelate quasi contemporaneamente, sono la terza e la quarta del 2019 e rappresentano il segno di un’aria di cambiamento che prosegue, pur con l’attenzione ai valori della tradizione.

    “Stiamo rivedendo la nostra gamma. Prima della fine dell’anno ci sarà il quinto modello: magari sarà qualcosa di diverso, ma dovete avere pazienza”, ha detto il direttore commerciale Enrico Galliera. C’è chi pensa che la prossima possa essere l’attesa e storica svolta del suv, il progetto ‘purosangue’. “Ma ancora non è il momento per parlarne. Oggi siamo qui per la F8 Spider e per la 812 Gts”, ha spiegato il capo della Tecnologia del Cavallino, Michael Leiters, ai giornalisti presenti per la doppia anteprima nel teatro di Fiorano, un grande evento organizzato alla vigilia del salone di Francoforte, a cui Ferrari non partecipa. La prima, la F8, è la sostituta della 488 Spider e nasce per essere il punto di riferimento tra le super sportive ‘en plen air’. Alte prestazioni, grande maneggevolezza, dinamica di guida abbinata a comfort di bordo, è equipaggiata con il motore centrale-posteriore V8 più premiato di sempre. Ma se questa si poteva in qualche modo prevedere, la versione scoperta della 812 Superfast è una novità assoluta. O meglio, un ritorno inaspettato, a 50 anni dall’ultima 12 cilindri spider, la 365 Gts4 del 1968, chiamata anche Daytona Spider per il trionfo alla 24 ore. Con i suoi 800 cavalli la 812 Gts sarà la spider di produzione di serie più potente sul mercato. Entrambe consegnate tra l’inizio e la fine dell’estate 2020: la Gts costerà 336mila euro, mentre sarà di 262mila euro il prezzo della F8 Spider.

    Ferrari ampia dunque la gamma, mirando a produrre più macchine. “Manteniamo l’esclusività, ma puntiamo sulla crescita lavorando su altri settori”, ha spiegato Galliera. Se da un lato si cercherà di rimanere fedeli alla filosofia del fondatore – consegnare una vettura in meno di quelle richieste dal mercato – si proverà a innovare, sorprendendo i clienti.
    “Abbiamo la capacità di sviluppare tutti i modelli (nel senso che abbiamo linee di produzione), dai feedback degli azionisti penso di poter dire che siano abbastanza contenti delle nostre strategie”, ha assicurato Leiters. 

Rispondi