Prima Pagina>Motori>Hyundai, accordo con Aurora per sviluppo guida autonoma
Motori

Hyundai, accordo con Aurora per sviluppo guida autonoma

Hyundaie Kia annunciano investimenti in Aurora con l’obiettivo di accelerare lo sviluppo di tecnologie per la guida autonoma.

Questa operazione va a rafforzare la partnership strategica avviata nel 2018, in seguito alla quale Hyundai, Kia e Aurora hanno iniziato a collaborare sulle tecnologie di guida autonoma, in particolare su Hyundai Nexo, ammiraglia della mobilità a idrogeno Hyundai. Con il nuovo investimento, le aziende hanno deciso di ampliare la ricerca ad una vasta gamma di modelli e di sviluppare una piattaforma ideale per i veicoli a guida autonoma di Hyundai e Kia.

“Aurora è leader nello sviluppo della tecnologia self-driving e non vediamo l’ora di costruire con loro una collaborazione ancora più forte – ha affermato Youngcho Chi, Presidente e Chief Innovation Officer di Hyundai Motor Group -.

Lavorare a stretto contatto con i leader globali del settore, ci aiuterà a sviluppare veicoli a guida completamente autonoma sicuri e innovativi per i nostri clienti”. Fin dalla sua nascita, Aurora si è affermata come leader del settore nello sviluppo di tecnologie di guida autonoma. Il suo sistema, Aurora Driver, comprende il dispositivo LiDAR, radar e telecamere in grado di percepire l’ambiente circostante, e il software che consente al sistema di interpretare le informazioni e pianificare un percorso sicuro. La partnership di Hyundai e Kia con Aurora fa parte dell’impegno del gruppo di guidare la diffusione della guida autonoma. Nel 2017, al CES di Las Vegas, Hyundai con la Ioniq ha dato dimostrazione delle importanti potenzialità delle tecnologie self-driving in città. Hyundai ha anche presentato una flotta di veicoli con Livello 4 di guida autonoma ai Giochi Olimpici Invernali di PyeongChang 2018.

I piani di Hyundai Motor Group per la mobilità del futuro prevedono la commercializzazione di veicoli autonomi di Livello 4 entro il 2021, con il lancio pilota di una flotta di robo-taxi autonomi nelle smart city.

Rispondi