Prima Pagina>Motori>Il Moto Guzzi Fast Endurance entra nel vivo ad Adria
Motori

Il Moto Guzzi Fast Endurance entra nel vivo ad Adria

Partenza in stile Le Mans, cambi di pilota ai box, sorpassi da urlo e tanto divertimento per chi gareggia e per chi assiste dagli spalti, con la tappa di Adria torna lo spettacolo in pista del Moto Guzzi Fast Endurance.
Con il quarto e penultimo appuntamento del trofeo monomarca della Casa dell’Aquila, in programma dal 31 agosto al primo settembre, la lotta per il successo finale entra nel vivo. Saranno 40 i centauri che con le loro V7 III stradali, modificate con il kit Racing GCorse ed equipaggiate con le gomme Pirelli Phantom Sportscomp RS, si sfideranno nei pressi del delta del Po.
Con tre vincitori diversi nelle prime tre gare, la competizione organizzata dal Costruttore di Mandello del Lario e dalla FMI, si conferma equilibrata e ricca di sorprese. Merito, innanzitutto, dell’affidabilità, delle performance e della maneggevolezza delle grandi protagoniste a due ruote, le V7 III, ma anche della formula che permette il confronto tra caschi smaliziati e neofiti, grazie a team formati da due piloti che in gara si alternano alla guida della stessa moto.
Con queste premesse il Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance riparte dopo la pausa estiva dall’Adria International Raceway. La manifestazione, al suo primo anno, sta riscuotendo un enorme successo proprio grazie all’inedito format che offre a tutti i motociclisti l’opportunità di correre in circuito, in una atmosfera di grande amicizia e divertimento.
Con l’arrivo del nuovo team Gaffe salgono a 20 le squadre iscritte. Sul tracciato veneto saranno, appunto, ben 40 i piloti che si alterneranno in sella alle loro Moto Guzzi V7 III, dando vita a un altro weekend all’insegna della passione in pista e nel paddock, in pieno stile “guzzista”. Al via ci sarà anche la moto della scuderia The Clan, sulla quale si alterneranno due nuovi piloti, come sempre votati online dagli appassionati della community ufficiale Moto Guzzi “The Clan”.
Per quello che riguarda la classifica generale, da segnalare un emozionante testa a testa tra il Team Circuito Internazionale d’Abruzzo, in caccia della prima vittoria dopo tre piazzamenti a podio, e il Biker’s Island, impostosi a Magione, lo scorso 23 giugno.
Il format del fine settimana prevede sabato 31 settembre due turni di prove cronometrate, della durata di 20 minuti per ciascun pilota, seguite il giorno dopo dall’avvincente gara di 60 minuti, con partenza dei piloti a piedi e attraversamento della pista per saltare in sella alle moto, in stile “Le Mans”. Il via della gara domenica 1 settembre, alle ore 12.30. In corsa, ciascun pilota non potrà guidare per più di 15 minuti, quindi ogni team dovrà effettuare almeno tre cambi, previsti nella corsia box. Al termine della prova verranno assegnati punteggi alle prime 15 squadre classificate.
Oltre che nell’osservare gli sviluppi della gara, gli appassionati che si recheranno ad Adria potranno divertirsi nel passeggiare tra i paddock, dove tra l’altro sarà allestito lo Shop dell’Aquila, con una ricca offerta di abbigliamento e merchandising originali.
Per rimanere aggiornati su tutte le novità relative al Fast Endurance 2019 si possono consultare le pagine Web del sito dedicato, il fastendurance.motoguzzi.com, e del sito della Federazione Motociclistica Italiana, www.federmoto.it.
Il quinto e ultimo appuntamento del trofeo è previsto per il 13 ottobre, all’autodromo di Misano. Per chi volesse parteciparvi, l’iscrizione è ancora possibile e può essere effettuata sino a due settimane prima della gara.

Rispondi