Prima Pagina>Motori>Il Museo Piaggio nella Hall of Fame di TripAdvisor®
Motori

Il Museo Piaggio nella Hall of Fame di TripAdvisor®

Anche quest’anno la più importante community di viaggiatori del mondo premia il più grande Museo italiano dedicato alla moto.

Il Museo Piaggio di Pontedera, il più grande museo motociclistico d’Italia e uno dei maggiori in Europa, entra nella Hall of Fame di TripAdvisor® conquistando per il quinto anno consecutivo il Certificato di Eccellenza, grazie agli elevati punteggi e alle eccellenti valutazioni dei visitatori.

Il Museo viene premiato da TripAdvisor® dal 2015 grazie alla sua capacità di conquistare i cuori dei suoi numerosissimi ospiti che, in 700mila dalla inaugurazione, sono arrivati da tutto il mondo a Pontedera, in provincia di Pisa.

Aggiudicandosi per il quinto anno consecutivo questo ambito riconoscimento, il Museo Piaggio varca la Hall of Fame di TripAdvisor®, la piattaforma di viaggi più grande del mondo presente in 49 mercati che con il suo network di siti raccoglie circa 490 milioni di visitatori unici mensili.

I grandi spazi espositivi del Museo, inaugurato nel 2000 e rinnovato nel 2018, si estendono su 5.000 m2 e sono ricavati da antichi manufatti industriali che, elegantemente restaurati, accolgono più di 250 veicoli storici. Mezzi che raccontano oltre cento anni di grandi emozioni, sogni e progetti che hanno accompagnato lo sviluppo economico e sociale d’Italia.

La collezione Vespa, uno dei marchi italiani più noti e amati, attrae appassionati da tutto il mondo e accanto a essa ci sono le collezioni dedicate ai marchi Piaggio e Ape e alla storia motociclistica e sportiva dei brand Aprilia, Gilera e Moto Guzzi.

Nomi che hanno fatto la storia della motocicletta e che insieme collezionano lo straordinario palmares di 104 Titoli Mondiali nelle varie specialità del motociclismo sportivo. Dalle macchine eroiche del 1909 (anno di fondazione Gilera) o del 1921 (nascita di Moto Guzzi) si arriva alle straordinarie Aprilia di Valentino Rossi, Max Biaggi, Loris Capirossi, Manuel Poggiali, tutte vincitrici di Campionati del Mondo.

Rispondi