Una posizione di leadership nella futura industria automobilistica e un grande balzo in avanti nel campo dei veicoli elettrici, che escludendo la Cina raggiungeranno il 20% dei suoi volumi entro il 2025 mantenendo un alto livello di redditività con un margine operativo del 6% e un ritorno sull’investimento del 10%.
E’ quanto ha annunciato Han-Woo Park, CEO di Kia Motors, durante la presentazione ad analisti, investitori e azionisti del nuovo piano strategico a medio e lungo termine denominato Plan S. Come già anticipato nei giorni scorsi, questa strategia comprende anche ambiziosi obiettivi nel campo delle vetture autonome e in particolare dei cosiddetti veicoli per usi speciali (PVB per veicoli costruiti appositamente) compresi quelli volanti.
”Plan S è una tabella di marcia audace e ambiziosa alla base della futura transizione di Kia – ha detto Han-Woo Park – ed è basata su due assi: veicoli elettrici e soluzioni di mobilità. Il nostro approccio è quello di dare priorità ai clienti e Kia rivitalizzerà le attività di innovazione attraverso lo sviluppo di prodotti e servizi che offrono nuove esperienze ai clienti ”.
E’ stato confermato il lancio del suo primo modello del segmento C appositamente progettato per la motorizzazione elettrica nel 2021, derivato dalla concept car Imagine presentata a Ginevra lo scorso marzo. Il resto della gamma sarà inoltre completamente elettrificato nel tempo per raggiungere una gamma completa di 11 modelli 100% elettrici entro il 2025.
”Con questi modelli, Kia punta a una quota del 6,6% del mercato globale dei veicoli elettrico Cina esclusa – specifica la Casa coreana – e questi modellii saranno destinati principalmente a Corea, Nord America ed Europa, con il target di 500.000 vendite/anno di veicoli elettrici e di 1 milione di veicoli ‘eco’ entro il 2026.
Plan S prevede un investimento corrispondente a circa 23 miliardi di euro entro la fine del 2025, ovvero una media annuale di 3,8 miliardi di euro. Kia ha annunciato al riguardo che perseguirà questa strategia migliorando al contempo la redditività.
”Entro la fine di questo periodo, Kia Motors punta a un margine di profitto operativo del 6% e un rapporto di ritorno ROE del 10,6% per garantire il capitale necessario e massimizzare il valore per gli azionisti”. Nell’ultimo anno fiscale (2018), la redditività di Kia Motors era stata del 5,7% con un utile operativo corrispondente a 906 milioni di euro.
”Poiché l’industria automobilistica sta subendo importanti cambiamenti ha affermato Han-Woo Park – è tempo ora che Kia Motors subisca una trasformazione radicale per diventare un’azienda globale che promuove innovazioni al servizio del cliente”. Il produttore coreano vuole democratizzare i veicoli elettrici e si rivolge alle generazioni Y, quelle nate tra i primi Anni ’80 e i primi Anni 2000, e le generazioni Z nate dopo la metà degli Anni ’90.
Il futuro modello elettrico dedicato – che Kia lancerà nel 2021 – sarà basato su una piattaforma esclusiva e offrirà un design crossover, un’esperienza utente futuristica, un’autonomia di oltre 500 chilometri e un tempo di ricarica ultraveloce di 20 minuti.

Rispondi