Prima Pagina>Motori>La 1000 Miglia torna a Bologna, arrivo in Piazza Maggiore
Motori

La 1000 Miglia torna a Bologna, arrivo in Piazza Maggiore

La 1000 Miglia torna a Bologna. La ‘corsa più bella del mondo’ si fermerà nel capoluogo emiliano, venerdì 17, a conclusione della terza e penultima tappa della 37/a rievocazione storica della gara che, in partenza da Brescia, si snoderà lungo la Penisola per raggiungerà Roma, e risalire l’Italia per fare rientro nella città lombarda. Nel dettaglio, le 430 vetture d’epoca iscritte alla sfida – una competizione di regolarità e non più di velocità come ai suoi albori – lasceranno la Città Eterna alle prime luci dell’alba del 17 per toccare Viterbo, attraversare la Toscana – con sosta a Siena per il pranzo – e arrivare a Bologna dopo avere valicato il Passo della Futa e della Raticosa. Entrate in città da Porta Santo Stefano, le auto sosteranno in Piazza Maggiore. Dopo la cena in programma a Palazo Re Enzo, è previsto il controllo orario delle vetture e il loro passaggio dalla pedana che sarà posizionata in Via Indipendenza. All’indomani la partenza per l’arrivo a Brescia e la conclusione della gara. “Bentornata la 1000 Miglia nella nostra città – ha osservato l’assessore comunale al Turismo e alla Cultura, Matteo Lepore nella conferenza stampa di presentazione dell’evento – in una forma, per altro, così prestigiosa. La 1000 Miglia è un museo a cielo aperto” e questa tappa “è la conferma di un rapporto che si è sviluppato negli anni e da vita a un appuntamento” che cade in un “momento particolarmente intenso in cui in poco tempo” si susseguiranno “il Giro d’Italia, la 1000 Miglia e l’Europeo di Calcio Under 21. Un motivo di soddisfazione – ha concluso Lepore – ma anche un ritorno economico per la città e per tutta l’area metropolitana”. Considerazioni condivise anche da Giancarlo Tonelli, direttore generale di Confcommercio Ascom Bologna. “L’arrivo in centro, il fatto che le vetture si fermino in Piazza Maggiore rappresenta un valore aggiunto di livello assoluto. Ci fa piacere che Bologna sia anche una capitale dello sport oltre che della cultura: dopo il Giro d’Italia un altro momento molto bello. Ben venga anche qualche disagio di montaggio e smontaggio – ha chiosato – per garantire al territorio queste attività”. In strada per la 1000 Miglia, nata nel 1927, scenderanno 430 equipaggi, scelti tra i 700 che si erano iscritti alla competizione, provenienti da 40 Paesi diversi e, per la prima volta, con un equipaggio indiano al debutto. Ci saranno anche 12 Zagato in occasione dei 100 anni della storica carrozzeria milanese, 100 supercar Ferrari e 30 Mercedes, che attraverseranno circa 270 comuni sul percorso Brescia-Roma-Brescia.

Rispondi