Prima Pagina>Motori>La Dallara rimarrà italiana, parola dell’ingegnere
Motori

La Dallara rimarrà italiana, parola dell’ingegnere

“Non cederò mai le quote della Dallara Automobili a un fondo di investimento straniero che pensa solo a fare profitti. Il nostro cuore è qui, a Varano, e rimarrà qui. Lo devo alle famiglie di chi lavora per me. L’azienda nel 2050? Dovrà mantenersi moderna per essere pronta ad affrontare quelle che saranno le esigenze di mercato del futuro ma sempre attenta a far crescere in modo adeguato i ragazzi che vi lavorano”. Lo ha detto l’ingegner Giampaolo Dallara, in un’intervista in esclusiva che sarà pubblicata domani, sabato 21 settembre, sulle pagine motori del quotidiano Avvenire.

Dallara il prossimo 16 novembre compirà 83 anni. Ha fondato nel 1972 la Dallara Automobili che ha come amministratore delegato e direttore generale l’ingegner Andrea Pontremoli. La società oggi conta circa 600 persone e rappresenta un’eccellenza italiana nel mondo: è fornitrice esclusiva delle monoposto del campionato americano di Formula Indy, produce macchine per la Formula E e affianca alla sede emiliana un centro ricerche avanzatissimo a Indianapolis. “Non mi interessa che l’azienda diventi più grande di quella che è oggi, la sua dimensione giusta è questa”, sottolinea il ‘Mago dei motori’ emiliano che ha anche espresso la sua visione di auto del futuro: “Non ho dubbi, sarà autonoma, elettrica e connessa”. 

Rispondi