Dopo il reveal del nuovo Mercedes-Benz Classe V, che ha interessato anche i camper-van Marco Polo e Marco Polo HORIZON, debutta su questi veicoli la più recente tecnologia della casa della Stella. A partire da questo mese, infatti, sarà possibile ordinarli in combinazione con il sistema multimediale MBUX intuitivo con funzione di auto-apprendimento e sempre dalla fine dell’anno per i nuovi ordini di Marco Polo sarà disponibile di serie Mercedes-Benz Advanced Control (MBAC), modulo d’interfaccia trasforma il compatto camper-van della Stella in una casa su ruote completamente connessa.

”Digitalizzazione e connettività sono componenti importanti della nostra strategia di prodotto. Grazie all’integrazione del sistema multimediale MBUX, già presente a bordo delle vetture Mercedes-Benz, siamo riusciti a rendere ancora più pratica la plancia della nostra monovolume e dei modelli di Marco Polo basati su Classe V – ha affermato Klaus Maier, Responsabile Marketing and Sales di Mercedes-Benz Vans – Per gli amanti del campeggio abbiamo pensato poi ad un’altra dotazione unica. Siamo entusiasti di poter offrire in futuro MarcoPolo con Mercedes-Benz Advanced Control di serie, che permetterà ai nostri clienti di viaggiare a bordo di una ‘smart home’ su ruote. I passeggeri potranno, cioè, comandare da un’unica posizione i diversi componenti dell’area living, come le luci o il riscaldamento, per esempio dal proprio smartphone”.

L’elemento centrale del sistema multimediale MBUX è rappresentato dal suo concept di comando e, soprattutto, dal sistema di comando vocale. Questo riconosce praticamente ogni frase possibile con riferimento ad infotainment e comando del veicolo. Il sistema di comando vocale viene attivato mediante un pulsante sul volante oppure pronunciando la parola chiave ‘Hey Mercedes’. Il sistema di comando vocale è inoltre in grado di apprendere, si adatta all’utente ed alla sua voce e comprende anche le espressioni più colloquiali.

Oltre che dal sistema di comando vocale, MBUX può anche essere comandato mediante il display centrale ad alta risoluzione da 7” o touchscreen da 10,25” o il touchpad sulla consolle centrale. Attraverso i comandi touch, è possibile ingrandire o spostare il contenuto visualizzato, una funzione che risulta particolarmente utile quando si desidera maggiore precisione per la mappa di navigazione. Il touchpad è inoltre in grado di riconoscere la scrittura a mano.

A partire da dicembre, Marco Polo sarà anche dotato dell’innovativo modulo d’interfaccia Mercedes-Benz Advanced Control (o MBAC), che lo rende una vera e propria ‘smart home’ su ruote. MBAC permette di connettere i seguenti componenti nell’area living del MarcoPolo, comodamente controllabili da un’unica posizione: verificare i livelli dei serbatoi dell’acqua (acqua di scarico/acqua pulita); verificare il livello di carica della batteria ausiliaria; verificare e impostare la temperatura del frigorifero; verificare e impostare il riscaldamento supplementare ad aria calda; controllare il tetto sollevabile a soffietto elettrico; controllare il tetto scorrevole panoramico; controllare l’impianto audio Jehnert; controllare il sistema di illuminazione centrale, illuminazione ambiente. Grazie a MBAC è possibile impostare un timer per il riscaldamento supplementare ad aria calda e un sistema di avvertimenti e di messaggi. In questo modo si può sapere in qualsiasi momento se il veicolo è pronto alla partenza. Il MarcoPolo con MBUX e MBAC sarà presentato in anteprima in occasione del CMT 2020 di Stoccarda, Germania. Il Salone aprirà i battenti dall’11al 19 gennaio.

Rispondi