Prima Pagina>Motori>Milano Sanremo, Fiat 508 C di Aliverti – Cadei domina rivali
Motori

Milano Sanremo, Fiat 508 C di Aliverti – Cadei domina rivali

Si è conclusa con la vittoria della ‘piccola’ Fiat 508 C (l’auto del 1937, erede della Balilla, veniva anche chiamata 1100 per la cilindrata del suo motore) davanti ad un nutrito stuolo di auto con propulsori di maggiore potenza, l’undicesima rievocazione storica della Coppa Milano-Sanremo, partita venerdì dal capoluogo lombardo dopo una prova-esibizione sulla pista di Monza. A portare al primo posto la ‘popolare’ Fiat – prodotta fra il 1936 e il 1939 in 57mila esemplari – è stato l’espertissimo equipaggio formato da Alberto Aliverti e Stefano Cadei. Al secondo posto la coppia di Antonino Margiotta e Valentina La Chiana con la Volvo PV 444 del 1947. Grande performance anche per il terzo equipaggio classificato di Massimo Zanasi e Barbara Bertini alla guida di una Volvo P 120 04 VB del 1958. ”Partecipiamo ogni settimana a una gara di regolarità – hanno dichiarato i vincitori durante la premiazione a Montecarlo – e la Coppa Milano Sanremo è una delle competizioni meglio organizzate nel panorama nazionale. Siamo rimasti piacevolmente stupiti dal livello tecnico e dai coefficienti di difficoltà del percorso, ma soprattutto dallo spirito glamour che abbiamo respirato in questi tre giorni”.

Premiato anche il miglior equipaggio femminile formato da Anna Lepetukhina e Tatyana Titova arrivate dalla Russia e che hanno gareggiato a bordo di una Ermini 750 Sport del 1950. Nelle prove ‘di media’ ha vinto l’equipaggio numero 33 formato da Marco Maffei e Maurizio Pradella su una MG A 1500 del 1959. Secondo classificato l’equipaggio di Monti-Angrisani su Peugeot 203 del 1949 seguito dai secondi assoluti Margiotta-La Chiana sulla Volvo PV 444 del 1947.

Mercedes-Benz Italia ha premiato il suo miglior equipaggio in gara, Andrea Giacoppo e Daniela Grillone al volante di una Mercedes 190 SL del 1959.

Il ”Trofeo d’Eleganza” è stato assegnato da Monaco Boat Service all’equipaggio numero 71 formato da Aldo Maria Colombo e Claudio Montagni su una splendida Alfa Romeo 6C 1750 del 1932.

Il Premio degli Ordini Dinastici di Casa Savoia per il fair play è stato consegnato dal principe Emanuele Filiberto di Savoia alla coppia di Sara Cagliero e Tae Serafini a bordo di una Fiat Dino Spider 2.0 del 1968. A sua volta Emanuele Filiberto di Savoia, con il co-driver Simone Balestrini a bordo di una Fiat 1100 TV del 1955, è stato premiato da Cuvage come ‘Equipaggio più frizzante’.

A Milano, alla cena inaugurale all’Hotel Melià, era stato assegnato in base alla prova di Monza il premio Best Performance in pista di Pirelli all’equipaggio numero 41 formato da Enzo e Federico Moroni su Alfa Romeo Giulia TZ del 1964.

Alcar ha consegnato il premio d’onore al primo equipaggio del Rendez-vous a Giuseppe Braga e Joseph Rutigliani su Mercedes 300 SL del 1956.

Sono stati inoltre premiati i primi tre equipaggi di ogni raggruppamento. Infine, il premio per la miglior scuderia è andato al Volvo Club. Nella splendida cornice del Port Hercule di Montecarlo, gli equipaggi sono stati accolti negli esclusivi e suggestivi spazi della Monaco Boat Service, storico dealer Riva di proprietà dell’omonima famiglia, presente in veste di partner d’eleganza. Le vetture hanno transitato all’interno dello storico tunnel progettato negli anni ’60 dall’ingegnere Carlo Riva, suggellando così uno storico gemellaggio tra le eleganti autovetture della Coppa Milano – Sanremo e il marchio icona della nautica internazionale.

Rispondi