Prima Pagina>Motori>Moard, numeri incoraggianti per la prima edizione
Motori

Moard, numeri incoraggianti per la prima edizione

 

Oltre 2.500 visitatori in tre giorni rappresentano numeri incoraggianti per la prima edizione del Moard, il Motorcycle Arts & Designers, tenutosi lo scorso weekend al Palazzo del ghiaccio di via Piranesi. Nella città della Design Week e dell’Eicma, il più importante salone internazionale del ciclo e del motociclo, si conferma quindi forte l’interesse per le due ruote, per lo stile e l’arte, anche quando questi temi vengono coniugati con formule originali come quella della nuova rassegna meneghina.

Articolata intorno a un percorso emozionale che ha illustrato i passaggi che da un’idea portano alla produzione, l’esposizione ha ospitato una cinquantina fra moto e scooter di grandi marchi.

In passerella ci sono state le due ruote, gli accessori, i disegni, gli schizzi di Indian Motorcycles, Ducati, Yamaha, Honda, Rizoma, Husqvarna, Triumph, SC-Project, Monster e Vemar Helmets. Progettisti e ingegneri hanno raccontato aneddoti e storie legati allo sviluppo di diversi modelli, ascoltate da appassionati e famiglie, accorsi in via Piranesi anche per apprezzare speciali proposte di gastronomia, all’interno di un percorso di design del gusto.

I dati rilevati, sottolineano con una nota dall’organizzazione, ”mettono in evidenza il riscontro e l’interesse da parte di operatori del settore e mezzi di informazione, nonché l’attiva partecipazione di un pubblico eterogeneo. Un risultato che conferma l’attualità del formato e l’interesse per l’inedita scelta di mostrare i motocicli attraverso le storie, la ricerca e l’esperienza dei diretti protagonisti”.

Rispondi