“Il distanziamento sociale, la chiusura delle concessionarie hanno esacerbato la necessità e l’obbligo di usare strumenti digitali, ma la mia opinione è che non dobbiamo pensare che cambierà tutto. La voglia del contatto fisico, la voglia e il valore della relazione personale ed emozionale, per marchi come i nostri della Motor Valley, rimarrà una componente fondamentale”. Così Claudio Domenicali, ceo di Ducati Motor Holding, durante il suo intervento al convegno di apertura di Motor Valley Fest Digital. Analizzando i cambiamenti portati al settore automobilistico in piena emergenza Covid-19, “due mesi difficilissimi, in cui moltissime persone nel mondo hanno sofferto, a loro va il primo pensiero”, Domenicali ha spiegato che, per il rilancio del comparto “il segreto è nella miscela ottimale di queste due componenti: una danza tra il mondo digitale e quello analogico. L’esperienza di guida di una moto e quella di una Ducati in pista, che rimane una esperienza unica”.
   

Rispondi