Trecento veicoli a DPD per rendere le consegne a zero emissioni. Nell’ambito dell’impegno per la promozione e sviluppo di una mobilità a zero emissioni, Nissan ha infatti siglato un accordo di fornitura con l’azienda di logistica internazionale DPD, per una flotta di 300 van completamente elettrici e-NV200 che verranno utilizzati per le operazioni della società nel Regno Unito. DPD è tra i maggiori operatori logistici del Regno Unito, con oltre 250 milioni di consegne l’anno. I nuovi e-NV200 completamente elettrici e a emissioni zero forniti da Nissan avvicineranno DPD a uno dei suoi obiettivi chiave: diventare il corriere socialmente più responsabile in relazione alle consegne nei centri cittadini e ottenere il primato in termini di utilizzo di veicoli elettrici nel Regno Unito, con il 10 per cento della flotta composta da veicoli a zero emissioni entro la fine del 2020.

Il nuovo accordo con Nissan consente a DPD di arrivare a quota 450 veicoli EV, quadruplicando gli attuali 91 Nissan e-NV200 usati dall’azienda negli ultimi 18 mesi. La partnership consolida lo status di Nissan e-NV200 come veicolo di punta nel suo segmento per le consegne ‘last-mile’, grazie alla batteria da 40 kWh e ad altre tecnologie condivise con Nissan LEAF, l’auto elettrica più venduta al mondo. Nissan e-NV200 ha un’autonomia fino a 301 km sul ciclo urbano*, secondo l’omologazione WLTP (Worldwide Harmonized Light Vehicle Test Procedure). Il veicolo risponde alle esigenze delle consegne dell’ultimo miglio non solo in virtù dell’autonomia estesa ma anche grazie al design compatto della batteria che consente il trasporto agevole di due euro pallet fino a 701 kg. Il carico è semplice, grazie al pianale di carico a soli 52 cm dal suolo, e facilmente accessibile dall’ampio portellone posteriore o dalle porte laterali scorrevoli. Come gli altri veicoli elettrici Nissan, e-NV200 è molto silenzioso in fase di marcia, offrendo una guida tranquilla e rilassata e riducendo stress e inquinamento acustico così per i passeggeri come per i passanti.

Inoltre, essendo 100% elettrici, questi van possono accedere anche alle attuali e future zone ristrette a basse emissioni o a emissioni zero nei centri cittadini.

Rispondi