Prima Pagina>Motori>Nuovo suv EV e-Tron conferma Audi nel gotha degli innovatori
Motori

Nuovo suv EV e-Tron conferma Audi nel gotha degli innovatori

L’avvio della commercializzazione di e-Tron, il suv 100% elettrico che conferma Audi nel gotha degli ‘innovatori’, collocando da subito i Quattro Anelli al vertice, offre l’occasione per interrogarsi sul futuro del brand premium tedesco e sul ruolo che potrà giocare non solo nell’ambito del Gruppo Volkswagen e della stessa evoluzione dell’industria e della mobilità. La roadmap è stata già annunciata: puntare sulla elettrificazione, ma anche sullo sviluppo delle motorizzazioni tradizionali, sulla connettività e i servizi digitali, senza trascurare l’ampliamento dell’offerta in settori che sono particolarmente graditi dai clienti dei Quattro Anelli come quello dei modelli sportivi Audi Sport. Un programma che Audi sta realizzando puntualmente e percorrendo nei tempi stabiliti per crescere e fronteggiare la sfida globale dei mercati automobilistici. Fra il 2019 e il 2025 il Gruppo tedesco ha pianificato investimenti per circa 40 miliardi di euro per l’elettrificazione della gamma e la digitalizzazione.

Come già annunciato, entro il 2025 Audi avrà nella propria gamma 20 modelli elettrificati, di cui 12 con propulsione 100% a batteria. Tutto questo senza tralasciare le motorizzazioni termiche – già oggi assolutamente rispettose dell’ambiente – ma anche lo sviluppo delle tecnologie relative alla sicurezza e al confort di guida, oltre alla razionalizzazione del processi industriali e distributivi attraverso la riduzione della complessità delle gamme. ”Questa pianificazione è molto chiara – ha detto Bram Schot, presidente del consiglio di amministrazione di Audi AG – in quanto stiamo adottando un approccio sistematico alla mobilità elettrica che sarà ancora più mirato in futuro. Ma diamo al tempo stesso priorità alle nostre risorse per quei prodotti e servizi orientati all’innovazione che sono attraenti e attinenti al mercato”. Audi sta ad esempio portando avanti la digitalizzazione delle sue automobili e degli impianti e sta espandendo il suo modello di business con nuovi servizi digitali come le ‘funzioni su richiesta’. Gli investimenti totali per i temi futuri aumenteranno quindi significativamente nel periodo di pianificazione.

”In particolare nella seconda metà del periodo 2019-2025 – ha detto ad ANSA Alexander Seitz, Chief Financial Officer e membro del board di Audi AG con responsabilità per il mercato cinese – le spese approvate rifletteranno anche il potenziamento della mobilità elettrica sfruttando architetture cross-brand con elevate sinergie di Gruppo”. E’ il caso della piattaforma PPE su cui Audi sta lavorando con Porsche per auto elettriche premium di grandi dimensioni, così come è previsto l’impiego dell’archiettura modulare elettrica MEB realizzata insieme a Volkswagen. Seitz ha anche spiegato che questi importanti investimenti, che ”potranno essere quantificati, per la gestione 2018, nella conferenza sui risultati finanziari” in calendario per il prossimo marzo, non comporteranno ”impatti rilevanti sui conti di Audi, proprio perché sono stati pianificati per tempo e sono ammortizzati dalla utilizzazione condivisa di parti ed elementi costruttivi all’interno del Gruppo”.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *