Prima Pagina>Motori>Obiettivo sicurezza, Volvo mette sotto osservazione guidatore
Motori

Obiettivo sicurezza, Volvo mette sotto osservazione guidatore

Volvo Cars ha annunciato Car Key,una nuova iniziativa che punta all’obiettivo di azzeramento degli incidenti mortali a bordo delle proprie auto e che affronta in questo caso le problematiche della guida in stato di alterazione – ad esempio per alcol o droghe – e della distrazione quando si è al volante.

Specifiche telecamere costituiscono il ‘cuore’ dell’impianto e assieme ad altri sensori tengono sotto controllo (attraverso specifici algoritmi) il comportamento umano. Il loro montaggio di serie su tutti i modelli partirà all’inizio del 2020 con l’introduzione della prossima generazione della piattaforma scalabile SPA2 di Volvo.

“Quando si tratta di sicurezza – ha dichiarato Henrik Green, senior vice president, ricerca & sviluppo di Volvo Cars – il nostro obiettivo è arrivare a evitare del tutto gli incidenti piuttosto che minimizzare l’impatto dell’auto quando l’incidente è ormai imminente e inevitabile. In questo caso, le telecamere potranno monitorare il guidatore per intercettare eventuali comportamenti che potrebbero causare incidenti con feriti gravi o vittime”.

Fra gli esempi di tali comportamenti sono inclusi la mancanza di sollecitazioni dello sterzo per periodi di tempo prolungati, i casi in cui il guidatore tiene gli occhi chiusi o non ha lo sguardo rivolto alla strada per periodi di tempo prolungati, così come i cambi di corsia repentini o i tempi di reazione troppo lenti.

La tecnologia Car Key va considerata come espressione della stessa filosofia che ha portato la Casa automobilistica alla decisione di limitare a 180 km/h la velocità di tutti i veicoli di sua produzione a partire dal Model Year 2021, così da lanciare un segnale forte in merito ai pericoli dell’eccesso di velocità. A questo riguardo la Casa sino-svedese intende avviare un dialogo per stabilire se i costruttori di auto hanno il diritto, se non addirittura la responsabilità, di installare tecnologie a bordo delle automobili in grado di modificare il comportamento dei guidatori.

Limitazione della velocità e installazione di telecamere a bordo mostrano come le Case automobilistiche possano impegnarsi attivamente per raggiungere l’obiettivo di azzerare il numero di incidenti mortali promuovendo un comportamento più virtuoso da parte dei guidatori.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *