Prima Pagina>Motori>Otto Suzuki S-Cross in corsa al Tour of the Alps 2019
Motori

Otto Suzuki S-Cross in corsa al Tour of the Alps 2019

Tra scatti fulminei, scalate da affrontare con rapporti corti e discese da brivido, al Tour of the Alps 2019, insieme a tanti campioni del ciclismo si sono messe in evidenza per la loro verve anche otto Suzuki S-Cross. Si tratta delle ‘official car’ che accompagnano gli atleti in gara nella 43esima edizione della nota corsa a tappe, evoluzione del Giro del Trentino, in svolgimento in questi giorni sulle montagne del Tirolo, dell’Alto Adige e, naturalmente, del Trentino.

Partita da Kufstein, in Austria, lunedì 22 aprile, con una prima giornata che ha previsto un percorso ad anello di 144 km, la carovana di bici e auto dopo aver toccato Reith Im Alpbachtal, Scena, Salorno, Baselga di Piné e Cles, Caldaro, giungerà venerdì 26 a Bolzano, per l’arrivo finale.
Le S-CROSS impegnate nella manifestazione sono equipaggiate con un motore a benzina 1.4 Boosterjet e trazione integrale AllGrip Select, un abbinamento che assicura brio in salita, stabilità e tenuta di strada elevate in qualsiasi condizione di guida, grazie alla possibilità di variare l’impostazione del selettore di controllo della dinamica su Auto, Sport, Snow e Lock. Attualmente, la S-Cross viene offerta nel nostro Paese in 14 versioni, con quattro allestimenti (Easy, Cool, Top e Starview) e tre motori: oltre al millesei sono in listino anche i propulsori 1.0 Boosterjet e Diesel 1.6 DDiS. I prezzi partono dai 18.990 euro della ”mille” Easy 2WD che sino al 30 aprile viene offerta in promozione a 15.690 euro.

”Attraverso questo accordo – sottolineano da Suzuki Italia – la Casa di Hamamatsu torna a condividere i più alti valori del ciclismo. In questo sport gli atleti sono chiamati a non arrendersi mai e a superare i loro limiti con costanza e determinazione per raggiungere i risultati desiderati, proprio come gli ingegneri Suzuki si impegnano a vincere le sfide tecniche più difficili per progettare auto, moto e motori fuoribordo sempre più efficienti e performanti”.

Per il Costruttore nipponico, partner della Federazione Ciclistica Italiana sin dal settembre del 2016, questa partecipazione è un’importante prova di ‘riscaldamento’ in vista del Giro d’Italia Under 23, in cui figurerà per il terzo anno consecutivo come fornitore delle vetture ufficiali. ”Suzuki – sottolinea Massimo Nalli, presidente della Filiale – è vicina allo spirito della gente dei territori attraversati dal Tour of the Alps che offrono una cornice naturalistica unica al mondo. L’ospitalità e l’amore per lo sport e per la vita all’aria aperta, oltre all’assoluto rispetto della natura, fanno parte del patrimonio culturale delle comunità di queste regioni. Suzuki esprime la stessa filosofia attraverso lo spirito di libertà Way of Life! e una gamma di prodotti a basso impatto ambientale, perfetti per apprezzare ogni spostamento in modo piacevole e in totale sicurezza”.

Rispondi