Prima Pagina>Motori>Peugeot: “servizio” vincente nell’ATP 500 di Amburgo
Motori

Peugeot: “servizio” vincente nell’ATP 500 di Amburgo

Se siete appassionati di tennis, guardando il torneo ATP 500 di Amburgo, correrete un brutto rischio: quello di distrarvi osservando, alle spalle dei giocatori, le nuove Peugeot 208 e Peugeot 508 SW Hybrid.

Le due vetture, infatti, verranno “guidate” nel torneo di tennis di Amburgo (22/28 luglio) dai suoi ambasciatori Alexander Zverev, Pablo Carreño Busta, Leonardo Mayer e Robin Haase.

Chiamato in precedenza German Open, l’ATP 500 di Amburgo viene organizzato dal 1892 e quest’anno ospita per la quinta volta Alexander Zverev. Il numero 5 della classifica mondiale (al primo turno si è sbarazzato del cileno Jarry) accetta la sfida sui campi da tennis della sua città natale. Al suo fianco, Pablo Carreño Busta (n°50, ha vinto nel primo turno contro la wc Hanfmann), Leonardo Mayer (n°59, fuori al primo turbo contro il tedesco Molleker) e Robin Haase (n°76, fuori al primo turno contro il norvegese Ruud).

Questi quattro tennisti, di nazionalità tedesca, spagnola, argentina e olandese, fanno parte della squadra degli ambasciatori che il marchio Peugeot ha costituito nel 2017 per ampliare la diffusione internazionale della sua strategia di sponsorizzazione nel mondo del tennis.

Partner e Vettura Ufficiale del torneo, Peugeot mette a disposizione dei giocatori e dei VIP presenti ad Amburgo una flotta di 12 veicoli composta dalle nuove Peugeot 508 fastback e SW, dai SUV PEUGEOT 3008 e 5008, ed anche Traveller, il grande monovolume della Casa.

In esposizione ad Amburgo anche la nuova PEUGEOT 208 con propulsore termico e nel nuovo colore di lancio, il “giallo Faro”. Perfettamente inserita all’interno della gamma modelli che ha fatto crescere Peugeot nel mercato mondiale, la nuova generazione di 208 si afferma per il suo design distintivo, che trasmette modernità ed energia. Innovativa nello stile, la Peugeot 208 si innova anche in ambito tecnologico, grazie al PEUGEOT i-Cockpit© di nuova generazione, dotato ora di head-up digital display 3D e di una gamma di aiuti alla guida normalmente riservati ai modelli di segmento superiore.

A suo fianco la nuova Peugeot 508 SW HYBRID, versione ibrida plug-in del modello di vertice della Casa, la 508. La nuova PEUGEOT 508 SW sovverte i codici del mercato molto competitivo delle Station Wagon del segmento D e, ispirandosi all’universo delle shooting brakes, ne rivoluziona lo stile che ci si aspetta normalmente in questo segmento.

La 508 SW HYBRID coniuga il motore benzina PureTech 180 CV/132kW con un motore elettrico da 110 CV/80kW, per una potenza massima combinata di 225 CV/165kW.

Il propulsore ibrido plug-in è stato adottato senza scendere a compromessi con le caratteristiche dell’auto. L’abitabilità è stata mantenuta ed il volume del bagagliaio è identico a quello della versione con motore termico e pari a 530 litri.

Questa nuova motorizzazione, che debutterà nei primi mesi del 2020, è la prova concreta della visione di PEUGEOT per una mobilità senza vincoli, entusiasmante e sempre più efficiente, anche nei confronti dell’ambiente.

Rispondi