Prima Pagina>Motori>Porsche, perquisizioni per frode a Stoccarda
Motori

Porsche, perquisizioni per frode a Stoccarda

Perquisizione in grande stile in Porsche, dove 186 investigatori hanno passato al setaccio diversi luoghi a Stoccarda e dintorni per verificare un caso di frode. Al centro delle indagini ci sarebbe Uwe Hueck, a lungo a capo del Consiglio di fabbrica della casa automobilistica, che in febbraio aveva lasciato il suo incarico in maniera improvvisa. La partenza anticipata di Hueck aveva lasciato aperti molti interrogativi, su come si sarebbe mantenuto e come avrebbe mantenuto le sue attività benefiche come la fondazione a Pforzheim. Sono sei in tutto gli indagati in Porsche, alcuni dei quali in posizioni dirigenziali, ha fatto sapere la procura, ripresa oggi da Faz. Secondo l’accusa “un membro del Consiglio di fabbrica” avrebbe ricevuto una retribuzione “sproporzionata” rispetto alla sua attività.

Rispondi