Prima Pagina>Motori>Rally Italia Talent: tutto a gonfie vele
Motori

Rally Italia Talent: tutto a gonfie vele

La settima selezione di zona del Grande Fratello dei motori 2019 si fa tappa all’Autodromo di Adria (RO) nelle giornate del 22, 23 e 24 febbraio.In casa Suzuki c’è grande soddisfazione per il numero degli iscritti alla fase preliminare che ha superato la quota record di 8.400. Numero mai raggiunto nelle edizioni precedenti. Segno che, la nuova Suzuki SWIFT Sport, Auto Ufficiale di Rally Italia Talent, piace davvero.

Continua ad ottenere consensi il format ideato nel 2014 da ACI per consentire agli appassionati di accostarsi al mondo dei rally e per permettere ai più talentuosi di partecipare a una gara gratuitamente, nelle vesti di piloti ufficiali. All’insegna dello slogan #rallypertutti, le adesioni sono giunte da ogni parte d’Italia e nel prossimo fine settimana del 22, 23 e 24 febbraio toccherà agli aspiranti piloti e navigatori del Nord Est sfidarsi nelle prove allestite sull’Autodromo di Adria, a Cavanella Po, in provincia di Rovigo.

Ad attenderli sul tracciato veneto ci sarà una flotta di scattanti Suzuki SWIFT SPORT, Auto Ufficiale di Rally Italia Talent, e una squadra di qualificati esaminatori, scelti dall’organizzazione tra i rallisti più preparati del panorama italiano.

… perché campioni si nasce!

Tra loro c’è chi ha iniziato la propria carriera di pilota proprio da Rally Italia Talent. Si tratta di Damiano De Tommaso, che è stato tra vincitori della prima edizione del Grande Fratello dei motori e nel 2018 si è laureato Campione Italiano Junior. In questi cinque anni Rally Italia Talent ha realizzato il sogno di 30 aspiranti piloti e di altrettanti navigatori, dando loro la possibilità di correre gratuitamente da piloti ufficiali un rally valido per i Campionati o i Trofei titolati ACI Sport.

L’auto ufficiale

Suzuki SWIFT Sport è l’auto ideale per una manifestazione come Rally Italia Talent e non a caso, poco dopo il suo lancio sul mercato, ACI l’ha voluta come Auto Ufficiale di questa edizione 2019. La hot hatch giapponese vanta doti dinamiche eccezionali e con le sue caratteristiche riesce a mettere subito in risalto le capacità dei candidati. SWIFT Sport permette loro di esprimersi al massimo delle loro possibilità, sentendo l’auto come una loro estensione e migliorando man mano la loro guida, con i consigli degli esaminatori. Leggera e perfettamente bilanciata, si dimostra docile, pronta a eseguire in modo esemplare ogni manovra e a regalare un’esperienza al volante da vera sportiva, senza perdere di vista la comodità e la praticità nell’uso quotidiano. Il sound esaltante emesso dal motore 1.4 BOOSTERJET da 140 cv attraverso il doppio terminale di scarico rende entusiasmante ogni istante passato a bordo di SWIFT Sport, che coinvolge tutti i sensi.

… e che vinca il migliore!

Quando sarà conclusa la tappa di Adria, mancheranno ancora due sole selezioni al termine della prima fase di Rally Italia Talent. La prima è in programma all’inizio di marzo in Sicilia, sull’Autodromo di Pergusa, in provincia di Enna, mentre la seconda si svolgerà nel fine settimana successivo in Piemonte, sul Circuito Internazionale di Busca, nel cuneese. Ultimate queste giornate, sarà finalmente completo il gruppo dei semifinalisti che si giocheranno quindi l’accesso alla finale nazionale. Da quest’ultima usciranno infine piloti e navigatori vincitori per ogni categoria prevista (Under 18, Under 23, Under 35, Over 35, Femminile, Licenziati Aci Sport e Non Licenziati), cui verrà data l’opportunità fare una vera gara titolata ACI Sport per il team di Rally Italia Talent.

Rispondi