Si allarga la famiglia dei modelli 100% elettrici con i Quattro Anelli sulla mascherina: in occasione del Salone di Ginevra, Audi svela il concept del nuovo Q4 e-Tron che, quando arriverà sul mercato nel 2020, si collocherà al di sotto del primo suv e-Tron, oggi già in vendita. Ad Audi e-Tron farà seguito nel corso dell’anno la presentazione di Audi e-Tron Sportback, mentre in Cina verrà lanciato Audi Q2L e-Tron, un suv elettrico compatto progettato appositamente per il mercato locale. Nella seconda metà del 2020 è prevista la presentazione della versione di serie della Gran Turismo ad alte prestazioni e-Tron GT, realizzata da Audi Sport GmbH e contemporaneamente, farà il proprio debutto il suv medio Q4 e-Tron. Grazie a questa offerta, Audi coprirà tutti i principali segmenti di mercato con modelli a trazione esclusivamente elettrica.

Q4 e-Tron concept adotta due motori elettrici che sviluppano una potenza complessiva di 306 Cv e può contare sulla trazione integrale Quattro elettrica. Questo nuovo modello è accreditato di un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,3 secondi a fronte di una velocità massima di 180 km/h (autolimitata). La batteria ad alta tensione, collocata tra gli assali in corrispondenza del sottoscocca, ha una capacità di 82 kWh. L’autonomia di oltre 450 chilometri (secondo il ciclo WLTP) definisce nuovi standard per la categoria. Q4 e-tron concept adotta la piattaforma modulare elettrica (MEB) che il Gruppo Volkswagen destinerà in futuro a molteplici modelli a zero emissioni, spaziando dalle berline compatte alle auto di medie dimensioni. La variante Performance della trazione elettrica, appannaggio di Audi Q4 e-Tron concept, utilizza un motore a zero emissioni in corrispondenza di ciascun assale e non esiste quindi collegamento meccanico tra gli assali; l’elettronica garantisce la ripartizione ottimale della coppia in poche frazioni di secondo. Il nuovo suv elettrico è così in grado di assicurare un’elevata motricità su ogni fondo stradale e con ogni condizione meteorologica. Per ottenere il massimo rendimento, nella maggior parte delle situazioni Q4 e-Tron utilizza in misura prevalente, quando non esclusiva, il motore elettrico posteriore. Quando occorre più potenza di quanta il motore elettrico posteriore possa fornire – oppure proattivamente prima che la motricità si riduca a causa delle condizioni del fondo o dello stile di guida – l’elettronica ripartisce la coppia all’avantreno attivando il propulsore asincrono anteriore. Ciò avviene anche in modo predittivo, ovvero ancor prima che si presenti uno slittamento o in caso di tendenza sottosterzante o sovrasterzante.

Il motore elettrico posteriore eroga una potenza di 204 Cv e una coppia di 310 Nm, mentre quello anteriore si attesta a 102 CV e 150 Nm. La potenza di sistema è di 306 Cv. La batteria, inserita nel pianale della vettura, ha una capacità di 82 kWh e rende possibile un’autonomia di oltre 450 chilometri secondo il ciclo WLTP. La ricarica a 125 kW consente di ripristinare gran parte dell’energia nell’accumulatore (80%) in meno di 30 minuti.

Rispondi