Prima Pagina>Motori>Uber a tutto elettrico: al via l’alleanza con Renault e Nissan
Motori

Uber a tutto elettrico: al via l’alleanza con Renault e Nissan

ROMA – L’obiettivo dichiarato di Uber è quello di diventare una piattaforma di mobilità a zero emissioni e in tal senso rientra la lettera di intenti che la società ha sottoscritto con Renault e Nissan, nell’ambito dell’Alleanza. L’accordo rappresenta quindi un passo avanti nella strategia di Uber che mira all’elettrificazione della sua offerta di mobilità nel Vecchio Continente. Entro il 2025, la metà dei chilometri percorsi tramite la piattaforma di Uber in sette capitali europee (Amsterdam, Berlino, Bruxelles, Lisbona, Londra, Madrid e Parigi) sarà effettuato a bordo di veicoli completamente elettrici. In questo modo, entro la fine del prossimo anno, gli utilizzatori del servizio potranno  viaggiare a bordo di veicoli a zero emissioni nelle città che rappresentano l’80% delle attività europee di Uber.
Le aziende intendono collaborare nell’ambito della partnership per un’offerta accessibile di veicoli completamente elettrici sviluppata per gli autisti che utilizzano l’applicazione Uber sui mercati europei, soprattutto nel Regno Unito (dove dallo scorso gennaio Nissan e Uber hanno avviato un progetto pilota), in Francia, nei Paesi Bassi e in Portogallo. In base all’accordo sottoscritto, le società lavoreranno per realizzare soluzioni in grado di accelerare l’adozione dei veicoli 100% elettrici e lo sviluppo di un ecosistema elettrico nelle città europee. All’atto pratico la partnership prevede di offrire agli autisti che utilizzano l’applicazione Uber un accesso ai veicoli elettrici Renault e Nissan come Zoe e Leaf, nonché i futuri modelli elettrici della gamma di entrambe le case.
 
E poi ancora, l’estensione del progetto pilota britannico alla Francia entro la fine del 2020, nell’ottica del suo sviluppo nei Paesi Bassi, in Portogallo e su altri mercati; il lancio di iniziative congiunte di marketing e sensibilizzazione per promuovere le offerte e i vantaggi dei veicoli 100% elettrici, soprattutto con test drive per gli autisti partner di Uber.

«Con questo accordo con Uber viene riconosciuta la nostra capacità di conquistare nuovi clienti e di accompagnare gli operatori professionali nella loro transizione energetica – ha dichiarato Gilles Normand, direttore veicoli elettrici e servizi di mobilità del gruppo Renault – Oggi, capitalizziamo sul nostro vantaggio competitivo: un’offerta attrattiva di veicoli elettrici che contribuisce alla diffusione della mobilità elettrica su vasta scala. A ciò si aggiunga il lavoro in stretta collaborazione che portiamo avanti con le autorità locali da diversi anni per proporre soluzioni alle crescenti sfide che le città devono affrontare: trasporti, decarbonizzazione e qualità dell’aria. Con questa partnership, uniamo le nostre forze per accelerare il movimento».
«Grazie alla nostra esperienza decennale con Nissan Leaf – ha aggiunto Jordi Vila, divisional vice president vendite e marketing di Nissan Europa – sappiamo che i clienti sono entusiasti della guida in modalità elettrica e che questa conversione può aiutare i conducenti a risparmiare e sostenere gli ambiziosi obiettivi delle nostre grandi città a livello di inquinamento dell’aria. Facendo squadra con Uber nel Regno Unito, abbiamo già aumentato la notorietà e l’adozione dei veicoli elettrici e non vediamo l’ora di continuare questa iniziativa in Europa». (m.r.)Fonte www.repubblica.it

Rispondi