Prima Pagina>Motori>Venti auto dal design unico per il lancio del car sharing della Ami
Motori

Venti auto dal design unico per il lancio del car sharing della Ami

 
ROMA – Sono già oltre mille i clienti che in Francia hanno scelto di ordinare online la nuova Ami, la citycar compatta 100% ëlectric, conquistati dalle sue doti di design, accessibilità e facilità. Ora, Citroën ha voluto sottolineare la personalità forte e colorata della vettura e propone venti Ami dal design unico, ispirate ai parigini, nell’ambito del lancio del carsharing della vettura nella capitale francese,

Advertisements
attraverso la flotta Free2Move a cui si unirà a partire da metà settembre. Complessivamente, un centinaio di Ami saranno disponibili in carsharing nelle strade della città ma venti spiccheranno su tutte grazie alle loro grafiche originali frutto della campagna «Ami Paris». “L’idea «Ami Paris» è nata osservando la realtà – spiegano al quartier generale – Soprattutto per chi non ci vive, si tende a pensare che Parigi sia un’unica città, omogenea, composta da grandi boulevards Haussmaniani, ma la realtà è ben diversa. Ed è solo quando sono all’estero che i suoi abitanti dicono di vivere a Parigi.  Tra di loro, difficilmente dicono di vivere in un arrondissement: i parigini vivono e affermano di vivere in un quartiere. Pigalle, Montmartre, Belleville, Saint-Germain des Prés, le Marais… Per omaggiare i quartieri parigini, 20 Ami sono state decorate con i colori di 20 quartieri iconici della capitale. Il design di questi 20 veicoli unici è stato immaginato grazie ai racconti e agli aneddoti dei loro abitanti. Chi può raccontare Parigi meglio di coloro che ci vivono da anni?”.  Così, Citroën e Free2Move, in collaborazione con l’agenzia Traction, lanciano l’operazione «Ami  Paris» e mettono al servizio dei cittadini di Parigi una flotta di veicoli diversa da qualsiasi altra permettendo di scoprire la compatta due posti integralmente elettrica in modo del tutto originale.
 
Tra i venti “ambassadors” che hanno fatto da fonte di ispirazione troviamo, ad esempio, David Twose, pittore di Montmartre, che dipinge con passione la sua musa Parigi; Maria Romualdo, custode di edifici a Pigalle da 32 anni, che conosce a fondo questo quartiere e lo ha visto evolversi nel location alla moda che è oggi; Francis Bonneau, direttore di sala al “Deux Magots”, che non vive nel 6° arrondissement ma ha lavorato in diverse strutture rinomate a Saint-Germain-des-Prés e quindi conosce perfettamente i suoi abitanti. E poi ancora ecco Martine Fabrègue, che lavora nell’ostello della gioventù “Les Piaules” a Belleville, dove accoglie i turisti curiosi e li invita a scoprire il fascino di questo quartiere popolare, aperto e gioioso, senza dimenticare Danny Levaux, marinaio fin dall’infanzia su imbarcazioni commerciali e capitano per 10 anni su battelli, in particolare sul River Palace ormeggiato sul molo André Citroën, che accompagna i turisti a Parigi navigando sulla Senna con partenza dal quartiere Javel nel 15° arrondissement, polmone verde vicino al fiume. Il lancio del servizio di carsharing Ami avverrà in concomitanza di una campagna social media completamente geolocalizzata a Parigi, e composta da mini-film digitali che raccontano le storie dei parigini partecipanti allo sviluppo degli originali design. Attraverso l’app Free2Move, i clienti potranno prenotare in tempo reale l’Ami a loro più vicina nelle città di Parigi, Issy-Les-Moulineaux, Vanves, Sèvres e Saint Cloud, Saint Mandé, Boulogne-Billancourt e Bois de Vincennes (Lac Daumesnil + Zoo), mentre per la massima serenità, i team Free2Move eseguiranno costantemente la manutenzione ricaricando la flotta di veicoli tutti i giorni. (m.r.)

Advertisements

Fonte www.repubblica.it

Rispondi