Prima Pagina>Motori>WRC, record di Citroen con quattro podi in quattro gare
Motori

WRC, record di Citroen con quattro podi in quattro gare

Con il secondo posto conseguito a rally di Corsica, Sébastien Ogier e Julien Ingrassia hanno conquistato il loro terzo podio della stagione, il quarto consecutivo in altrettante gare quest’anno per il Citroën Total World Rally Team, e i punti ottenuti in quest’occasione li riportano a soli due punti di distanza dal comando del campionato del mondo.

Aggiudicandosi questa seconda posizione con la C3 WRC, Sébastien Ogier e Julien Ingrassia salgono per la terza volta sul podio quest’anno in quattro gare. Quattro prove che hanno sempre visto il Citroën Total World Rally Team sui primi due gradini del podio, con le vittorie del Rally di Montecarlo e del Rally del Messico (Ogier-Ingrassia), e i secondi posti della Svezia (Lappi-Ferm) e della Corsica. Grazie a questi risultati, la squadra di Satory conferma il suo secondo posto nella classifica del campionato del mondo costruttori.

”Se guardiamo alla matematica il bilancio è positivo perché abbiamo conquistato diciannove punti al termine di una prova difficile – ha commentato Sébastien Ogier, pilota del Citroën Total WRT – D’altro canto, abbiamo sofferto molto in termini di prestazioni pure e dobbiamo capire perché, affinché la situazione non si ripeta su questo terreno, finora favorevole alla C3 WRC. Comunque sono soddisfatto di essere riuscito a trarre il massimo dalla vettura che avevo a disposizione e anche di non dovere fare da apripista su terra, in Argentina”. Grande contributo alla squadra è giunto anche da Esapekka Lappi e Janne Ferm, arrivati settimi. Esapekka Lappi e Janne Ferm, anch’essi in difficoltà con le regolazioni della C3 WRC, si sono ritrovati velocemente in una situazione che non ha permesso loro di rimontare e, da quel momento, hanno messo a frutto i chilometri restanti che hanno percorso per esplorare la gamma di regolazioni della C3 WRC e fare esperienza al volante della vettura sull’asfalto. Con il settimo posto ottenuto, hanno dato il loro contributo al risultato complessivo della squadra e hanno visto ricompensata la loro abnegazione. ”Avevamo grandi speranze quando siamo arrivati qui e ovviamente non possiamo essere contenti di questo risultato – ha commentato Lappi – . Ci sono mancate le prestazioni, e abbiamo sofferto molto sottosterzo in tutto il weekend. Lavoreremo sodo per correggere il tiro per le prossime gare sull’asfalto, in Germania e poi in Spagna. Nell’attesa, non vedo l’ora di ritrovare la terra in Argentina”.

”Il bilancio è positivo perché confermiamo la nostra seconda posizione nella classifica provvisoria dei campionati piloti e costruttori – ha poi aggiunto Pierre Budar, direttore di Citroen Racing – . Ovviamente non possiamo essere soddisfatti del nostro livello di prestazioni del weekend. Ci è sempre mancato qualcosa rispetto agli altri. Faremo subito un’analisi approfondita per capire il motivo di questa prestazione, per ritrovare nei prossimi appuntamenti in Germania e poi in Spagna quella che era la nostra competitività su asfalto. Vorrei comunque sottolineare la reazione della squadra nella difficoltà: non ha mai mollato e ha sempre cercato di fornire tutte le soluzioni possibili ai nostri equipaggi”.

La classifica finale provvisoria ha visto salire sul gradino più alto del podio Neuville / Gilsoul (Hyundai i20 WRC), seguiti da Ogier / Ingrassia (Citroën C3 WRC) ed Evans / Martin (Ford Fiesta WRC). Il campionato del mondo piloti vede Neuville al primo posto con 82 punti, seguito da Sebastien Ogier ad 80 e Otto Tanak a 77. Con 102 punti, il team Citroen Total WRT è secondo alle spalle di Hyundai WRT (114).

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *