Prima Pagina>Motori>WRC Sardegna, trionfa Sordo su Hyundai: guai per Ogier
Motori

WRC Sardegna, trionfa Sordo su Hyundai: guai per Ogier

 

È stato un rally pieno di sorprese e colpi di scena quello che si è disputato la scorsa settimana in Sardegna. La tappa italiana del WRC è stata combattutissima fino alla fine quando è arrivato, al di là di ogni aspettativa, il trionfo di Sordo su Hyundai i20 WRC. Spodestato il favorito Tanak e già fuori dai giochi, dopo la prestazione di venerdì, il campione francese Sebastian Ogier su C3 WRC che durante le prove si era schiantato contro una roccia, errore che gli è costato il ritiro dalla gara venerdì e la ripresa sabato, giornata in cui si è verificato un altro incidente per l’equipaggio di Citroen Racing. Sébastien Ogier e Julien Ingrassia hanno comunque confermato ancora una volta di essere concorrenti agguerritissimi sul Power Stage, conquistando il secondo miglior tempo e quattro punti bonus. Nel frattempo, Esapekka Lappi e Janne Ferm sono arrivati ​al traguardo in settima posizione, avendo gestito le ultime due tappe in modo ammirevole.

Dopo aver commesso un errore nel primo giorno (SS5) mentre tentavano di minimizzare il maggiore svantaggio di correre prima sulle strade della Sardegna, Sébastien Ogier e Julien Ingrassia – rientrati secondo le regole del Rally 2 nella partita di sabato – erano concentrati sulla conquista di alcuni punti bonus sul Sassari – Argentiera Power Stage durante la tappa finale di domenica (41,90 km). Ancora una volta mostrando il loro spirito combattivo, i sei volte campioni del mondo francesi hanno ottenuto quattro punti, il che significa che ora si trovano al secondo posto nella classifica del mondiale, a quattro punti dal nuovo leader.

Pur non essendo all’altezza delle aspettative della Citroën Total World Rally Team per questo round, il risultato significa che quando il campionato riprenderà dopo la pausa estiva, affronteranno le strade in Finlandia (1-4 agosto) che sono già state pulite da un concorrente. L’imminente pausa sarà usata indubbiamente dall’Armata Rossa per raddoppiare i suoi sforzi in preparazione per la seconda metà della stagione.

Nonostante una posizione tutt’altro che ideale nell’ordine di marcia di sabato, Lappi e Ferm sono riusciti invece a produrre una prestazione costante e priva di errori il secondo giorno e hanno recuperato la settima posizione quando uno gli altri equipaggi ha subito una foratura. Hanno concluso la tappa finale nello stesso posto. Questa gara, gestita in modo intelligente una volta che non erano più in grado di esprimersi pienamente, li aiuterà indubbiamente a iniziare il prossimo evento, il loro turno di casa in Finlandia, nella migliore forma possibile. La classifica finale del rally di Sardegna ha visto il trionfo di Sordo-Del Barrio (Hyundai i20 WRC), seguiti dalla coppia Suninen-Lehtinen (Ford Fiesta WRC) e Mikkelsen-Jaeger du Hyundai i20 WRC. La classifica piloti vede Ogier al secondo posto alle spalle di tana mentre in quella costruttori si registra il dominio di Hyundai a 242 punti, seguita da Toyota a 198.

Rispondi