Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! Non si può scegliere il modo di morire. O il giorno. Si può soltanto decidere come vivere. Ora.John Baez

Zucchero vola negli States: "Incontro produttori e musicisti per il nuovo album"

di Aurora Edoardi
Finita la prima parte del tour legato alla raccolta "Wanted", Zucchero Fornaciari è andati negli Stati Uniti. Vacanza? Sì, ma anche tanto lavoro per la produzione del nuovo album. E a luglio si prepara per concerti in giro per l'Europa
Il cantautore emiliano si prende una pausa dal tour di "Wanted" e vola a Memphis
Zucchero Fornaciari, prima di riprendere il tour a luglio va in America in cerca di ispiraizione

Ciao a tutti, sono arrivato in America dove girerò per un mese per incontrare musicisti, autori e produttori per il prossimo disco. Oggi sono alla Sun Record Company di Memphis dove tutto è cominciato... Love”. Con questo messaggio e relativa fotografia su Facebook, Zucchero ha voluto salutare tutti i suoi fan, e annunciare così che sta pensando al suo prossimo album, seguito ideale del disco del 2016 Black Cat.

Il sessantaduenne cantautore emiliano, ha da poco concluso la prima parte del tour legato a Wanted, la raccolta uscita lo scorso novembre, e in attesa di tornare in concerto in giro per l’Europa (dal primo luglio sarà nel Regno, Unito, in Croazia, in Olanda e in Francia) ha deciso di farsi un giro negli States in cerca di ispirazione e idee per il prossimo lavoro.

In un video postato sempre su Facebook, Zucchero rivela di essere al “mitico Peabody Hotel di Memphis (culla del blues e del rock and roll, ndr), dove nel 1989 ho trascorso un po’ di tempo con Clarence Gatemouth, Stevie Ray Vaughan e Rufus Thomas durante la lavorazione di Oro, incenso e birrarivela l’autore di Con le mani, Donne e Miserere. Il video si conclude con una nota curiosa: dal 1933 il Peabody Hotel è diventato celebre per le Peabody Ducks, delle anatre in penne e becco che ogni giorno sfilano sul tappeto rosso per loro allestito e vanno a sguazzare nella fontana di marmo italiano situata nella lussuosa hall dell'hotel.

Ebbene, anche Zucchero si fa riprendere mentre sullo sfondo “le paperine” (come le chiama lui) zampettano davanti agli ospiti dell’albergo e vanno a immergersi nella maestosa fontana.

That’s America” commenta divertito Zucchero. Che mentre pensa al prossimo album (che sarà il quattordicesimo della sua carriera) trova anche il modo e il tempo per divertirsi e svagarsi.