Prima Pagina>Musica>Anche le campane delle chiese hanno suonato la musica di Avicii
Musica

Anche le campane delle chiese hanno suonato la musica di Avicii

Da Coachella a Stoccolma, passando per Utrecht, si moltiplicano le dimostrazioni di affetto nei confronti del deejay scomparso prematuramente. intanto la polizia conferma la morte “non sospetta” del giovane rapper

Le dimostrazioni di affetto, gli omaggi, i ricordi si sono moltiplicati in ogni parte del globo. La morte del deejay svedese Avicii ha suscitato grande commozione e partecipazione non solo da parte del mondo della musica; un tale calore ha inondato i familiari del produttore (il cui corpo è stato trovato privo di vita il 20 aprile in Oman) da indurli a rilasciare un comunicato per ringraziare tutti coloro che hanno manifestato vicinanza e affetto.

Rispondi