Prima Pagina>Osservatorio>Realtà tragiche e populismi
Osservatorio

Realtà tragiche e populismi

Realtà tragiche, populismi e … 

“VIA” di uscita!

In una realtà Italiana e Mondiale che si evidenzia sempre più drammatica, la maggioranza delle Persone tende a incattivirsi, a frustrarsi e, nel disperato tentativo di “pretendere” giustizia, a  spingersi verso la deriva dell’Uomo “autoritario”, mentre servirebbe quello autorevole.

Basta guardare i dati statistici 2018 del CENSIS per rendersene conto definitivamente. 

La stessa evidenza la si può riscontrare consultando la pagina in allegato, che rileva un Mondo in cui aumenta, sempre di più, la forbice fra persone (poche) sempre più ricche e un aumento esponenziale di persone sotto la soglia di povertà, persino nei Paesi Arabi.

Noi del PVU, grazie anche al nostro Programma, siamo gli unici al Mondo che stiamo indicando una “VIA ETICA E SOLDALE” di vero cambiamento. Una “via” di possibilissimo cambio di paradigma economico-sociale e finanziario, che porti dalla attuale emissione a debito (ad opera di furbastri privati) ad un’emissione a credito, per tutte le infrastrutture e i servizi strategici della nazione (ad opera di uno Stato democratico e saggio).

Una “via” semplice? Assolutamente no, anzi esattamente il contrario! 

Ciò che propone il Programma PVU è, però, l’unica “via” possibile del cambiamento, per permettere di uscire da una realtà che si farà sempre più drammatica; l’unica possibilità per collocare l’Essere Umano al centro dell’Universo, rendendolo libero, sereno e prospero.

In questi ultimi due mesi, piu di qualcuno, “immerso” nel Progetto COEMM, soprattutto fra i”quadri”, mi fa giungere voce che “ama profondamente” il Programma COEMM (divenuto anche quello proposto dal PVU), ma di essere “stanco” di “lottare” contro Persone poco etiche, presenti all’interno dei vari CLEMM. Alla fine di tale “pantomima” alcuni decidono di “abbandonarci”. 

A questi suddetti amici Referenti (il 2% del totale) e a quanti, Capitani e P.O. vadano dicendo di aver voluto “uscire” dal Progetto COEMM “ per stanchezza” (circa il 18% del totale degli attuali iscritti) rispondo in modo garbato, semplice ed onesto come segue:

1. Della realtà nella quale oltre 18 milioni di Italiani vivono, non siete stanchi???

2. Per cercare di contribuire a cambiare la realtà drammatica, che tutti vivono anche  sulla propria pelle, non mi si dovrebbe far sapere quali azioni intendono dimostrarci per contribuire all’altruistico cambiamento?

3. Io, però, so già in partenza che, le suddette azioni, possono essere solo le seguenti: a) votare per uno dei Partiti oggi in Parlamento (beh, allora dico: “mamma mia” che desolazione); b) non andare a votare (beh, allora dico: “mamma mia” che doppia desolazione); c) rimanere in attesa che qualcuno dimostri realtà che convincano a coinvolgere in azioni etiche, solidali e vincenti (beh, allora dico: “mamma mia”, ok, allora aspettate che vi faremo vedere che avevamo ragione noi…);

4. Ho spiegato, fin dal primo salotto solidale, che avremmo potuto convincere “gli Investitori dei Mercati Internazionali” solo nel caso avessimo dimostrato di essere “Plinti e Colonne” di una scommessa evoluzionaria.

5. Malgrado la suddetta scommessa non abbia ancora portato all’evidenza di quei “Plinti e Colonne” inizialmente ipotizzati, ho dimostrato e dimostrerò sempre più, di poter realizzare quanto sognato per lungo tempo. Questo, non perché io mi ritenga bravo, ma perché sono consapevole della bontà filosofica e morale di chi mi ha formato per tanto e tanto tempo, spiegandomi, nei dettagli, come si possa vincere nella titanica lotta fra il metaforico Davide (normali Esseri Umani) e Golia (lobby di potere, che poggiano sulle paure, ignoranza ed egoismi esagerati delle Masse).

Dallo scorso 11/11/2018, ho evidenziato di aver concluso la mia fase progettuale culturale e privatistica con l’apertura al MCS, avviato strutturalmente con la fase formativa, e di aver accettato di aprirne una legata alla Politica con la P maiuscola. In questa seconda fase, nessun detrattore furbastro, potrà convincere qualche disattento Magistrato a ipotizzare violazioni di Legge in quanto promuovo sul DIRITTO DI DIGNITÀ E PER L’EQUILIBRIO VALORIALE PER TUTTI GLI ITALIANI (buoni e cattivi). Era tutto lecito prima e, tanto più lecito lo è adesso!

La fase attuale, permetterà di poter scremare fra quelli che intendono considerarsi “Plinti e Colonne” (cioè coloro che oramai hanno compreso e assimilato la grande forza culturale e democratica del Progetto COEMM) e quelli che si erano avvicinati al progetto esclusivamente per l’aspettativa economica senza comprenderne i valori di base.

Il Progetto COEMM oltre alle tante belle iniziative portate ad evidenziarsi in questi ultimi tre anni, con la fase della formazione,andrà anche a dimostrare la parte più straordinaria che consiste nel dare un credito economico in cambio, non di  garanzie di lavoro o materiali, ma bensì di Valore Umano. Un’azione etica che sarà compiuta per la prima volta al Mondo. Altro che stupidate qualsiasi.

Altresì, oltre alla suddetta fase di evidenza privatistica, io sono convintissimo di poter andare a promuovere, e poi a realizzare, il DIRITTO DI DIGNITÀ per tutti gli Italiani. Un’azione, questa, prettamente di valore Politico e Storico.

Ancora per un po’ di tempo, stolti ed ignoranti andranno denigrando il “diritto di dignità” concesso a prescindere dal “Reddito” che un Essere Umano  deve ricevere dopo aver lavorato. 

Ebbene, tanti filosofi della Storia Umana, invece, sembrano invitarci a cambiare il paradigma sul quale si è poggiato stupidamente tutti fino ad oggi.

Come nella parabola cristiana dei Talenti, infatti, i 5 talenti al primo, 3 talenti al secondo e 1 talento all’ultima Persona vengono concessi prima che i tre destinatari dimostrino di saper fare un lavoro.

Come nella parabola cristiana dei Talenti, infatti, i 5 talenti al primo, 3 talenti al secondo e 1 talento all’ultima Persona vengono concessi prima che i tre destinatari dimostrino di saper fare un lavoro.

Oggi infatti, e sempre più sarà così, le tecnologie permetteranno di abbandonare gradualmente il vecchio paradigma economico, sociale e finanziario per puntare ad un Nuovo Umanesimo. 

Si andrà verso un periodo nel quale gli Esseri Umani si aiuteranno vicendevolmente, grazie ad esempi e Leggi di saggezza e creatività.

Il PVU è e sarà, sempre più, il Partito di tutti quelli che vorranno sedersi intorno ad un tavolo per comprendere e attivarsi al reale cambiamento positivo. È vero che ci vorrà tempo, ma è altrettanto vero che qualcuno deve pur indicare la via.

Siamo entrati nell’era del “Tempo compiuto”; un tempo ove, gli Esseri Umani migliori, inizieranno a comprendere le potenzialità dell’agire positivo e, grazie ad esempi pilota, convincereranno anche la maggioranza degli Abitanti della Terra.

Utopia irrealizzabile? 

No, Amiche ed Amici, vedrete che questo tipo d’utopia e ben auspicabile e realizzabile; gli Esseri Umani di questo tempo, infatti, viviamo immersi in tecnologie e saperi che accorciano i tempi per avere evidenza del drammatico scoppiare delle bolle speculative. Tali “bolle” portano con se maggiori povertà e crisi ed i “politicanti” saranno quindi costretti a smascherare le loro falsità. 

Tempo al tempo. Chi sta nel COEMM, nei CLEMM e con il

PVU, lo comprenderà sempre di più!

PVU, menomale che si sei tu!

Maurizio Sarlo 

P.S.

Sto scrivendo dalla tre giorni passata in Sardegna. Momenti bellissimi. Qualche cretino seriale, vedi quello della rubrica tv “Gallura Puss”, dopo averlo portato a “perdere” la conciliazione ed averlo denunciato alle Autorità competenti si permette di continuare ad infangare il sottoscritto e le tante Persone che lo stanno apprezzando. Viviamo in una Nazione e in un Mondo dove se hai tanti soldi puoi spenderli anche per incalzare a dovere i cretini di ogni età! Ma, almeno per ora, oltre a difendermi da questi cretini in questo unico modo possibile, lancio il solito monito a chiunque delinqua: “prima o poi la Giustizia farà il suo corso! Stabilirà giusti ed ingiusti! E lo condannerà! Premesso che, oltre a quella degli Esseri Umani, so esserci anche quella Divina! Quest’ultima è inesorabile!” Io sono sereno e continuo ad augurare ogni bene a tutti (anche ai cretini di ogni età).

Please follow and like us: