Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! Nella mente ha origine la sofferenza; nella mente ha origine la cessazione della sofferenza.Gautama Buddha

Governatore Sicilia Musumeci: se non c'è il cambiamento voluto dal voto popolare, tutti a casa

Un linguaggio nuovo che annuncia il deciso cambio di rotta per la Regione Sicilia: è la prima volta che un governatore minaccia, sul serio, le dimissioni. Sopprimere i carrozzoni e varare finalmente le riforme
Sicilia, Musumeci, ricambio
Non è più il tempo dei cannoli dei presidenti

"Prendo atto, con assoluta serenità, della volontà espressa oggi dal parlamento siciliano di rinviare in commissione Bilancio il disegno di legge sul collegato alla Finanziaria. Aspetto fiducioso che il testo torni in Aula per essere serenamente valutato da tutti i gruppi politici, soprattutto negli articoli riguardanti la creazione del Polo per il credito agevolato (fusione Crias-Ircac) e la soppressione dell'Esa, l'ultimo carrozzone della Prima Repubbblica. Una cosa è certa: il mio è il governo del cambiamento, per il quale ho chiesto ed ottenuto a novembre il consenso del popolo siciliano. Se sulla strada delle riforme il parlamento dovesse già da ora mettersi di traverso non ci sarebbe più alcuna ragione per restare al mio posto. In questa Regione devastata e saccheggiata dalla più famelica partitocrazia non è più tempo per riproporre metodi antichi". Lo dice il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci.

Fonte. AGI