Il 2 giugno, al termine della parata, l’Onorevole Fico (5 stelle) terza carica dello Stato ha dichiarato: Dedico la festa della Repubblica ai Rom e ai migranti.

“Caro” Presidente della Camera, pensavo che Lei dedicasse la festa della Repubblica ITALIANA alle Forze Armate, ai nostri Soldati caduti e a coloro rimasti feriti in azioni militari, ai giovani disoccupati e a quelli che emigrano alla ricerca di un lavoro e un futuro che la propria Patria non gli offre, a coloro che perdono il posto di lavoro perdendo la propria dignità, alle famiglie in crisi economica, ai milioni di disabili che devono sopravvivere con 280 euro mensili, ai milioni di Pensionati che non arrivano economicamente alla seconda settimana, costretti a recarsi nei mercati rionali dopo la chiusura per raccogliere da terra qualche frutto avariato per saziare la propria fame.

Personalmente avrei dedicato la festa della Repubblica a questi ITALIANI, troppo spesso dimenticati.

 di Valfredo Porega

Coordinatore Nazionale Pensionati d’Italia in Fratelli d’Italia