Prima Pagina>Esteri>Centenario della Grande Guerra: l’11 novembre è nato a Parigi il Governo Mondiale?
Esteri Politica

Centenario della Grande Guerra: l’11 novembre è nato a Parigi il Governo Mondiale?

Dal blog francese Media-presse.info: una analisi “contro corrente” della solenne commemorazione cui hanno partecipato i principali Capi di stato e di governo. Ciascuno tragga le proprie conclusioni

Macron si appropria delle commemorazioni per il centenario della Grande Guerra per lanciare il suo progetto di Governo mondiale.

 

grande guerra

 

Se crediamo alle testimonianze dei suoi compagni di scuola, Emmanuel Macron era particolarmente portato alla commedia quando l’attuale moglie Brigitte era la sua insegnante e lavoravano insieme a un progetto teatrale.

Questo può spiegare l’aria solenne che ha assunto sui campi di battaglia più importanti della prima Guerra mondiale in Francia, come ad Eparges, comune della Mosa che ha visitato in compagnia del sindaco, il colonnello Xavier Pierson, già direttore del “Mémorial de Verdun”.

Ma lo stesso Macron ha scelto la data simbolica dell’11 novembre 2018 per inaugurare a Parigi un Forum il cui obiettivo è la discesa in campo di forze finalizzate al Governo mondiale.

Sotto il titolo generico di “Forum di Parigi per la pace”, si profila chiaramente il disegno del Nuovo Ordine Mondiale.

Ma concentriamoci semplicemente, per non essere presi per visionari, su ciò che ognuno può leggere sul sito ufficiale di questo Forum.

 

«Il primo Forum di Parigi cui siete tutti invitati l’11 novembre prossimo, sarà anche occasione per riflettere sull’organizzazione del mondo a margine delle commemorazioni per la fine della Grande Guerra e per ben sottolineare, innanzitutto a noi stessi, qual è la nostra responsabilità nei confronti della collettività. Noi dovremmo conoscere, sulla base del comportamento dei nostri predecessori, ciò che ha condotto l’umanità alla rovina nel passato e ciò che potrebbe causare, nel futuro, la sua fine».

Emmanuel Macron, le 4 janvier 2018

grande guerra

 

Altro estratto: :

Il “Forum de Paris sur la Paix” è un’organizzazione indipendente lanciata dal presidente Macron nell’estate del 2017. La prima edizione si terrà dall’11 al 13 novembre 2018 alla “Grande halle de La Villette” a Parigi. Sarà inaugurata dai Capi di stato e di governo dei Paesi invitati dal Presidente della repubblica Francese per le commemorazioni del centenario della Prima guerra mondiale.

I luoghi:

Idee e iniziative saranno discusse e sviluppate in forme di discussione innovative, per addivenire poi a conclusioni operative. 

I luoghi delle soluzioni: i progetti di Governo mondiale saranno presentati da organizzazioni e individui  scelti dopo una procedura di accettazione di una serie di domande presentate.

Il luogo dell’innovazione: un evento informatico per garantire la trasparenza delle donazioni finanziarie sarà organizzato in collaborazione con i donatori.

macron

 

Cliccando su “progetti di governo mondiale” si può leggere:

Il Forum de Paris sur la Paix è la piattaforma annuale dei progetti di governo mondiale. Concepita come una risposta alle tensioni del mondo contemporaneo, è fondata sulla convinzione che non si può raggiungere una pace duratura senza una cooperazione transnazionale. Il “Forum de Paris sur la Paix” intende essere la sede deputata alle soluzioni  di cooperazione nell’ambito della pace e della sicurezza, dell’ambiente e dello sviluppo, delle nuove tecnologie e dell’economia inclusiva. Ogni anno convocherà circa 20.000 esponenti della politica, dell’economia, del mondo accademico, dei media e della società civile per discutere e far progredire i progetti di governo di questi settori.

Il Comitato di selezione del “Forum de Paris sur la Paix” ha ricevuto circa 900 candidature da 116 Paesi. Tra queste, 119 progetti sono stati selezionati per essere presenti alla prima edizione del Forum, che si svolgerà dall’11 al 13 novembre 2018 nella “Grande Halle de La Villette” a Parigi.

Per gli autori dei progetti selezionati, sarà un’occasione unica per incontrare gli attori del governo mondiale, per far conoscere e discutere le loro idee con esperti o decisori e per far progredire le loro iniziative.

Il Comitato di selezione ha esaminato tutte le candidature e ha fatto le proprie scelte sia sulla base della qualità dei progetti  che di una equilibrata distribuzione geografica. Gli autori dei progetti selezionati sono rappresentativi dei protagonisti del futuro governo mondiale: soprattutto le organizzazioni internazionali, la società civile e, in particolare, le ONG, le fondazioni, gli organismi indipendenti, le università e le imprese. 

E’ dunque Jacques Attali che deve essere fiero del suo allievo Macron.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *