Prima Pagina>Politica>Di Maio: l’alleanza non funziona, strada impraticabile
Politica

Di Maio: l’alleanza non funziona, strada impraticabile

2′ di lettura

Quello in Umbria «era un esperimento. Non ha funzionato questo esperimento. Tutta la teoria per cui si diceva che se ci fossimo alleati con un’altra forza politica saremmo stati un’alternativa non ha funzionato». Così Luigi Di Maio intervistato a Sky Tg24 parlando di «strada impraticabile» per il patto Pd-M5S. Per le prossime regionali «la terza
via il movimento la può creare fuori dai due poli». Domani un incontro con gli eletti Cinque Stelle di Emilia Romagna e Calabria servirà a definire il percorso che porterà ai prossimi appuntamenti con le urne in agenda.

Per ora vengono escluse comunque conseguenze dirette sulla vita dell’esecutivo dopo la sconfitta in Umbria. «Sto lavorando affinché questo governo porti a casa il programma nei prossimi tre anni, e poi si faccia valutare dagli italiani. Il voto arriverà e sarà il momento in cui valutare se abbiamo fatto bene o male». La collaborazione con altre forze politiche è giudicata poco produttiva dal capo politico pentastellato: nella coalizione Bianconi, anche se i dem non vanno oltre il 22,3 % (35,8 nella precedente consultazione) l’asticella per i Cinque Stelle si ferma al 7,41 (era al 14.6).

«Dobbiamo dirci che sia al governo con la Lega o con il Pd, il M5S non ne trae giovamento. Per quanto col Pd ci lavoro meglio che con la Lega, fa male lo stesso». Per quel che riguarda il governo, comunque, «siamo alleati perché non abbiamo il 51% e comunque così otteniamo risultati».

Il risultato del voto in Umbria non deve abbattere gli elettori, nel ragionamento fatto dal ministro degli Esteri. «Quando nel 2013 dicevamo “in Parlamento ci alleeremo con chi ci sta sui nostri temi”, il Movimento ha sempre rivendicato il suo ruolo di movimento post ideologico, provando ad oltranza a far capire che non esistono idee di destra o di sinistra, bensì solo idee valide o meno valide. E per me si deve continuare ad oltranza a far passare questo concetto. Siamo la terza via, che va oltre la destra e la
sinistra. E questa diversità dobbiamo rimarcarla di più: da sempre rappresenta il nostro punto di forza».

Quanto alla manovra in via di definizione, «sono d’accordo con la sugar tax e la plastica tax, ma altri tipi di intervento sulle entrate vanno visti bene e avremo modo di discuterne», specifica Di Maio.

https://www.ilsole24ore.com/art/di-maio-alleanza-non-funziona-strada-impraticabile-ACYbj4u

Rispondi