Il candidato a Sindaco del comune di Gioia Tauro Lino Cangemi, insieme liste “InNovaGioia” e “SiAmoGioia” che lo sosterranno alle elezioni del prossimo 26 maggio, hanno reso oggi noti i risultati dell’iniziativa”​E tu che Gioia Tauro vorresti?” lanciata qualche settimana fa.

Come si legge nel comunicato inviato oggi: <<Lino Cangemi insieme agli amici di InNovaGioia e SiAmoGioia, con l’iniziativa “​E tu che Gioia Tauro vorresti?”, si sono aperti all’ascolto delle richieste della comunità​, ricevendo un riscontro molto interessante. Tra le interazioni online, commenti sui social, messaggi privati, condivisioni, richieste ricevute dal vivo, raccolta di feedback, incontri in sede, richieste aperte, ​sono state oltre 200 le persone coinvolte che hanno deciso di esprimere la propria opinione e dare il proprio contributo nella realizzazione del progetto della coalizione di Cangemi​>>.

<<​La riuscita operazione di coinvolgimento dei cittadini – dichiara Giuseppe Guerrasio, responsabile della comunicazione di InNovaGioia e SiAmoGioia – specialmente sui media online, è solo la prima di tante iniziative attraverso le quali intendiamo introdurre nel nostro comune una forma di Democrazia Liquida e Partecipata. Nell’epoca dei Big Data partiamo da piccoli progetti per riuscire a realizzare qualcosa di grande nella nostra città. ​Con gli strumenti tecnologici adatti riusciremo di volta in volta ad analizzare le casistiche ed ottenere il meglio per tutti i cittadini. Contiamo di avere una pronta risposta ai bisogni delle comunità inoltre, ed il Wordle relativo al progetto “E tu che Gioia Tauro vorresti?” è il primo esempio del progetto di una Smart City ad ampia portata, effettueremo delle campagne di comunicazione ed informazione mirate al compimento del bene comune>>.

Ed ancora si legge nella nota odierna:<< Si sente forte tra le voci dei partecipanti all’iniziativa la necessità di Innovazione, uno dei punti cardine del programma di Cangemi, tra i termini più usati insieme logicamente alle parole “Gioia Tauro” e “Vorrei”>>.

Il comunicato, inoltre, riporta le parole dello stesso Cangemi, il quale afferma: << ​E’ tanta la volontà di qualcosa di nuovo, tanto è vero che i nostri interlocutori hanno scelto molte più volte la parola innovazione che non cambiamento, termine che ormai è abusato nell’uso e che troppe volte è stato utilizzato per riproporre sempre la stessa cosa. I cittadini vogliono fortemente vedere qualcosa di mai visto e vogliono che la città torni a splendere. Vogliono che la normalità non sia lo straordinario appunto, in primis i giovani, i quali vogliono spazio e sperano in un futuro nella loro città>>.

Infine, prosegue ancora la nota: <<Chi interagisce nei social sa bene che ci vorrà del Tempo per realizzare il progetto di InNovaGioia e SiAmoGioia, ma al di là di tutto i temi sono spesso quelli che in qualsiasi città sono normale amministrazione, come ad esempio ​Strade, Turistica, Mare, Pulizia, Sportivi, Lavoro, tutti termini che riconducono al programma di Governo di Lino Cangemi e che lo stesso candidato alla carica di Sindaco della Città di Gioia Tauro ribadisce verrà posta particolare attenzione​. La conclusione di Cangemi segna ancora una volta il cammino: “​Il nostro compito è quello di dare a tutti una città vivibile, nella quale il bello non sia un sogno ma la realtà di chi in questa terra ci vive ma soprattutto ci crede. La nostra ambizione sarà quella di dare a tutti l’opportunità per restare, non promettendo lavoro, ma realizzando le condizioni affinchè esso possa svilupparsi. La rivalutazione del Centro Storico, la valorizzazione del lungomare, la creazione di un indotto turistico sono richieste che provengono da diverse parti e a cui noi da sempre crediamo fermamente, tanto è che posso già anticipare che saranno parte del nostro programma. Le voci dei gioiesi non resteranno inascoltate questa volta, essi saranno l’amministrazione popolare e noi saremo il loro strumento per realizzare una Gioia Tauro Innovata>>.

Maria Teresa Bagalà