Prima Pagina>Politica>Fontana e il fronte del Nord sfidano Conte: senza autonomia finanziaria non ci sono margini per trattare
Politica

Fontana e il fronte del Nord sfidano Conte: senza autonomia finanziaria non ci sono margini per trattare

Nei referendum, però, è stata la Lega a sostenere di voler trattenere sul territorio le entrate fiscali.

È vero, ed è stato un errore, anche perché l’autonomia differenziata non incide su questo aspetto. Ma questo negoziato infinito ha dimostrato che fra i Cinque Stelle la capacità di raccontare bugie è molto superiore.

Questa trattativa non rischia di trasformarsi in un gioco del cerino, per dare alle regioni la colpa del naufragio dell’autonomia?

È molto probabile, ma non voglio ingannare i cittadini. Potrei decidere di firmare qualsiasi cosa spacciandomi poi per il “padre dell’autonomia”, ma se la riforma è svuotata non serve a nulla e io non me la intesto. Nella prima Repubblica si facevano interventi spartitori che per accontentare un po’ la Dc, un po’ il Psi e un po’ il Pci finivano per scontentare tutti. Pensavo che quel mondo fosse finito.

Ma sull’autonomia può cadere il governo? Un passaggio del genere non rischia di danneggiare il progetto di “Lega nazionale” portato avanti da Salvini?

https://www.ilsole24ore.com/art/fontana-e-fronte-nord-sfidano-conte-senza-autonomia-finanziaria-non-ci-sono-margini-trattare-ACslvFa

Rispondi