default onloading picIl segretario della Lega Matteo Salvini (foto Ansa)

2′ di lettura

I sondaggi confermano che la Lega, pur avendo perso qualche punto percentuale dopo la rottura del governo gialloverde, resta largamente in testa alle preferenze degli italiani. Lo stesso dicasi per Matteo Salvini che supera abbondantemente il 30% nell’indice di fiducia confermandosi, assieme al premier Giuseppe Conte, il leader politico più apprezzato.

Eppure il destino di Salvini non è così solido. Molto, forse tutto, quanto a futuro politico, dipenderà dall’evoluzione delle prossime due settimane. Lo sa anche l’ex ministro dell’Interno, che non avendo più la ribalta garantitagli dal Viminale deve trovare strade alternative per imporsi all’attenzione.

Fa certo parte di questa strategia l’aver acconsentito al confronto-sfida propostogli dall’altro Matteo (Renzi) che si terrà martedì prossimo, 15 ottobre, nel salotto di Bruno Vespa. Un faccia a faccia inedito, che entrambi sfrutteranno per allargare il consenso nei rispettivi e distanti elettorati di riferimento.

GUARDA IL VIDEO - Renzi: Salvini ha creato un brutto clima nel Paese

Per Salvini sarà anche l’occasione per tirare la volata alla manifestazione che si terrà a Roma pochi giorni dopo, sabato 19, dove conta di riempire piazza San Giovanni per una prova di forza che ha un unico vero obiettivo: vincere le elezioni regionali in Umbria la domenica successiva. L’esito di quel voto è infatti decisivo per Salvini più che per chiunque altro.

https://www.ilsole24ore.com/art/il-destino-salvini-si-decide-prossimi-15-giorni-ACiyVYq

Rispondi