Prima Pagina>Politica>La reazione del Consigliere Regionale della Calabria Pedà all’annuncio alla mancata vendita della Tecnis, società che doveva costruire l’ospedale di Palmi e Sibari,alla Pessina Costruzioni
Politica

La reazione del Consigliere Regionale della Calabria Pedà all’annuncio alla mancata vendita della Tecnis, società che doveva costruire l’ospedale di Palmi e Sibari,alla Pessina Costruzioni

La notizia apparsa su alcuni organi di stampa, secondo la quale sarebbe saltato l’acquisto da parte del gruppo Pessina Costruzioni della Tecnis,  ovvero l’azienda che oggi si trova in amministrazione controllata e che prima, invece, si era aggiudicata i lavori di costruzione dell’ospedale Unico della Piana e di quello di Sibari, ha destato preoccupazioni per quanto riguarda le sorti della sanità calabrese che si vede ancora una volta danneggiata a causa di questo nuovo “intoppo”.

Anche il consigliere regionale Pedà che, ricordiamo, è Componente della Terza Commissione – Sanità, Attività sociali, culturali e formative ha espresso le sue perplessità, riportate anche in un post, nel quale afferma <<Il nuovo stop alla costruzione degli ospedali di Sibari e Palmi, conferma ciò che già da tempo affermavamo, è cioè la necessità, nell’attesa della costruzione dei nuovi presidi ospedalieri, che vengano potenziati quelli già esistenti>>. Ed ancora: <<Con la proiezione di un miraggio futuro, dal 2007 hanno smantellato quello che di buono avevamo in sanità nel nostro territoro. Credo che occorra con urgenza, insieme a tutti gli attori istituzionali coinvolti ed ai comitati cittadini attivi, fare subito il punto della situazione situazione anche insieme al Commissario Cotticelli per correre ai ripari per quanto è possibile>>.

Infine Pedà conclude il suo sfogo asserendo: <<Continueremo a perseguire con determinazione la costruzione delle opere finanziate ormai da 10 anni>>.

Maria Teresa Bagalà