(ANSA) – ROMA, 12 DIC – “La magistratura pretende di decidere cosa è un partito e cosa no. E se al Pm affidiamo non già la titolarità dell’azione penale ma dell’azione politica, questa Aula fa un passo indietro per pavidità e lascia alla magistratura la scelta di cosa è politica e cosa non lo è”. Lo dice Matteo Renzi nel dibattito sul finanziamento alla politica in Senato.
   

Fonte

Rispondi