Prima Pagina>Politica>Salva Stati, Salvini attacca Conte e chiede l’intervento di Mattarella
Politica

Salva Stati, Salvini attacca Conte e chiede l’intervento di Mattarella

 

Per il leader della Lega il premier Conte ha «commesso un attentato ai danni del popolo italiano»

di An.Ga.

28 novembre 2019


Mes, Salvini: se Conte ha detto sì è alto tradimento, c’è galera

2′ di lettura

Il Meccanismo europeo di stabilità, ovvero il fondo salva-Stati che dopo mesi di negoziati è ormai a un passo dal traguardo, continua a infiammare la politica italiana. Ed è bagarre dopo l’audizione del ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, che ha definito “comico” il rischio paventato dall’opposizione che vedrebbe l’Italia messa a rischio dalla riforma del trattato istitutivo del Mes. E ha sottolineato non solo che il testo ormai non si può più rinegoziare, ma anche che la versione finale della riforma del Mes fu avallata nel dicembre scorso proprio dal governo giallo-verde.

Salvini: chiediamo un incontro a Mattarella
Matteo Salvini e la Lega tornano però all’attacco con un affondo che chiama in causa anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. «Chiederemo al garante della Costituzione di farla valere. Questo è un attentato alla sovranità nazionale», dice l’ex ministro dell’Interno. E ancora: «Chiediamo un incontro al Presidente Mattarella per evitare la firma su un trattato che sarebbe mortale per l’economia italiana». Salvini mette sul banco degli imputati Giuseppe Conte, reo di aver «compiuto un attentato ai danni degli italiani». E aggiunge: «Fermatevi finché siete in tempo: torniamo in Parlamento e ridiscutiamo tutto». Non solo. Il leader del Carroccio accenna anche ad iniziative giudiziarie: «I nostri avvocati stanno studiando l’ipotesi di un esposto ai danni del governo e di Conte». E conclude: «Esiste una ampia documentazione messaggistica con il ministro del Tesoro e con Conte. Ci rassicuravano di non aver preso alcun impegno, se scoprissimo che impegno lo hanno preso, allora la cosa cambia».

Lega: Conte si deve dimettere
«Chiederemo l’intervento del presidente Mattarella, perchè il Governo non ha seguito le indicazioni del Parlamento» attacca anche il capogruppo Lega alla Camera, Riccardo Molinari. E incalza : «Il presidente Conte ha commesso un atto gravissimo. Deve venire in aula e dal nostro punto di vista deve rassegnare le dimissioni».

Conte: riferirò presto in Aula, chiarirò a italiani
«Sarò presto in Aula e avremo la possibilità di chiarire a tutti gli italiani quello che sta accadendo, sul negoziato e su come ci siamo arrivati» fa sapere il premier Giuseppe Conte parlando con i cronisti ad Accra in Ghana. Quando riferirò? «Non lo decido io, perché la Camera non è la mia casa, concorderò» una data «riferirò nel dettaglio come è nel mio stile. Non mi sottrarrò a nessuna interlocuzione». E rispondendo agli attacchi di Matteo Salvini aggiunge: «Sono polemiche spicciole, noi riferiamo con i fatti, chiariamo le circostanze, poi ognuno si assume la propria responsabilità».

 

 

 

 

www.ilsole24ore.com

Rispondi