Prima Pagina>Esteri>Scontro Stati Uniti Cina: si alza il livello
Esteri Politica

Scontro Stati Uniti Cina: si alza il livello

Il Vicepresidente Mike Pence porta lo scontro tra le due nazioni su un nuovo livello. Pence accusa la Cina di voler interferire con le elezioni di mid-term favorendo i democratici.

La Cina sta tentando di far cadere il presidente Usa, Donald Trump. E’ la pesante accusa lanciata dal vicepresidente degli Stati Uniti, Mike Pence. Pechino “vuole un altro presidente americano”, ha affermato Pence. Pence accusa Pechino di interferenze politiche e apertamente di volere “un altro presidente degli Stati Uniti”, che non sia Donald Trump.

 

Mike Pence

 

Nel discorso pronunciato all’Hudson Institute di Washington, e in parte trapelato nelle sua versione scritta nelle scorse ore, il numero due della Casa Bianca ha incolpato la Cina di utilizzare il proprio potere “in modi più e energici e coercitivi per interferire nelle politiche interne e nelle politiche degli Stati Uniti”, affermando che “la Cina vuole un presidente americano diverso” da Trump, a pochi giorni dalle accuse rivolte a Pechino proprio dal presidente Usa, di tentate interferenze nelle elezioni di mid-term. Il mese scorso, Trump aveva affermato che i cinesi “non vogliono che vinca perché sono il primo presidente in assoluto a sfidare la Cina sul commercio”: le frasi erano state smentite poco dopo direttamente dal ministro degli Esteri di Pechino, Wang Yi, ma le parole del presidente Usa sono state ribadite oggi da Pence. La Cina, aveva dichiarato, prende di mira “industrie e Stati che giocheranno un ruolo importante nelle elezioni del 2018”.

 

mike pence donald trump xijinping

 

Pence ha accusato la Cina di utilizzare “mezzi economici, politici e militari, e la propaganda, per aumentare la propria influenza e a beneficio dei propri interessi negli Stati Uniti”.

Fonte agi

Rispondi