Prima Pagina>Politica>Tav, compromesso Salvini-Di Maio: lettera di Palazzo Chigi per avvisi con «clausole di dissolvenza»
Politica

Tav, compromesso Salvini-Di Maio: lettera di Palazzo Chigi per avvisi con «clausole di dissolvenza»

Si sblocca la vicenda Tav. Una lettera è stata inviata da Palazzo Chigi alla Telt per autorizzare l’approvazione di avvisi per i 2,3 miliardi di lavori del tunnel di base della Tav con la clausola di dissolvenza che sarà motivata dall’avvio della procedura di revisione del trattato italo-francese. I contenuti della direttiva e dei bandi non sono ancora noti, ma sarà comunque presente un riferimento alla volontà di Roma di chiedere a Parigi e Bruxelles di rivedere il Trattato. L’ipotesi era stata allo studio dell’Esecutivo era stata anticipata dal Sole 24 Ore nelle scorse ore. Palazzo Chigi precisa che lunedì non saranno approvati i bandi. Si tratta infatti di avvisi per manifestazione di interesse del mercato.

La lettera è frutto dell’intesa raggiunta in extremis da Lega e M5S e terrebbe conto delle condizioni avanzate ieri da Luigi di Maio, che aveva chiesto di non impegnare soldi pubblici in questa fase. Numerose le dichiarazioni delle ultime ore alla trattativa tra gli esponenti del MoVimento 5 Stelle e la Lega sul rischio crisi di governo connesso allo stallo sulla Tav.

LA CRONACA DELLA GIORNATA / Tav, il leghista Centinaio: non penso che il governo sia a rischio

Ma che cos’è la clausola dissolvente? È una clausola che consente di dichiarare
all’occorrenza “senza seguito” una procedura di gara già pubblicata, ma per cui nel frattempo siano venute meno le volontà politiche di procedere. È prevista dalla legislazione francese a cui farebbe riferimento la lettera con cui Palazzo Chigi ha autorizzato l’approvazione degli avvisi. La facoltà è prevista nel capitolo 5 del nuovo codice unico degli appalti francese, senza onori né obblighi per la stazione appaltante, né per gli azionisti, né per gli Stati.

Oggi, intanto, le associazioni produttive torinesi hanno incontrato i parlamentari piemontesi, annunciando azioni legali qualora lunedì non dovessero partire i bandi della Torino-Lione. Nel pomeriggio è attesa in piazza a Torino un flash mob dei sì Tav a sostegno del progetto.

© Riproduzione riservata

Argomenti:

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2019-03-09/si-sblocca-tav-lettera-palazzo-chigi-telt-120923.shtml?uuid=ABaELRcB

Rispondi