Prima Pagina>Professioni>Ict: Magrini (United Ventures), ‘serve grande motivazione ma anche leadership importante’  
Professioni

Ict: Magrini (United Ventures), ‘serve grande motivazione ma anche leadership importante’  

DATI
Magrini (United Ventures): Per innovazione serve grande motivazione ma anche leadership importante

Massimiliano Magrini

“Il libro ripercorre le caratteristiche che devono avere individui, società e gruppi di persone che decidono di uscire dall’ordine delle cose per imprimere una loro direzione, che per lo più deriva da un forte livello di motivazione o di insoddisfazione rispetto alle cose che vedono nella loro società, nella loro vita”. Così Massimiliano Magrini, managing partner di United Ventures, gestore italiano indipendente di Venture Capital specializzato in investimenti in società innovative nei settori del software e delle tecnologie digitali, spiega ad Adnkronos/Labitalia, gli obiettivi del suo libro ‘Fuori dal gregge. Il pensiero divergente che crea innovazione’, che ha presentato oggi a Roma, nel corso dell’evento ‘The divergent thinking at the origins of innovation’, promosso dal fondo di investimento PiCampus.

“Ci troviamo in un periodo storico -ha spiegato Magrini- in cui la motivazione di grandi gruppi di persone a imprimere questo tipo di direzione alla propria vita è molto sentito, in Italia e nel mondo. La generazione di persone che è intorno ai trenta anni ha come aspirazione di iniziare un’attività imprenditoriale. Quello di cui c’è bisogno è un livello di leadership molto importante, molto specifica che prescinde un po dalla logica del Paese. Serve una cultura internazionale votata alla sperimentazione in mercati differenti sono le condizioni per fare il salto necessario”.

E per Marco Trombetti, fondatore di PiCampus, “Massimiliano è una delle poche persone in Italia che ha esperienza diretta, avendo lavorato in una nelle migliori aziende tecnologiche al mondo, e proprio per questo oggi può aiutare i giovani imprenditori a comprenderne le strategie di successo, e cosa ancora più importante, i loro punti deboli, per aiutarli a crescere”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Rispondi