Prima Pagina>Regioni>Abruzzo>Fanghi a Torre Cerrano, Tar dice no
Abruzzo

Fanghi a Torre Cerrano, Tar dice no

(ANSA) – PINETO (TERAMO), 1 GIU – Il Tribunale amministrativo regionale dell’Aquila ha annullato l’autorizzazione rilasciata dalla Regione Abruzzo al Comune di Ortona (Chieti) per lo scarico in mare, nel sito ABR01 e a 5 cinque miglia dalle coste di Montesilvano (Pescara), del materiale di escavazione (fanghi) del porto di Ortona, accogliendo pienamente il ricorso proposto dall’Area Marina Protetta Torre del Cerrano insieme ai Comuni di Pineto, Silvi, Città Sant’Angelo e Montesilvano. Già la Presidenza del Consiglio si era espressa lo scorso febbraio, accogliendo l’opposizione, avanzata dall’Area marina protetta (Amp) il 14 febbraio 2018, volta ad annullare la decisione della Conferenza di Servizi che aveva portato la Regione ad autorizzare lo scarico. “La necessità di ricorrere alle vie legali – si legge in una nota – è stata inevitabile dopo che l’Amp si era vista negare dalla Regione la richiesta di sottoporre l’intervento a Valutazione di Incidenza Ambientale (VINCA)”.
   

One thought on “Fanghi a Torre Cerrano, Tar dice no

  1. Finalmente!!! Dopo tante notizie ed avvenimenti, molto negativi, una notizia più che positiva. I fanghi di Ortona non verranno versato nella spiaggia davanti il Parco Marino di Pineto/Silvi. Sarebbe stato in‘altro sopruso ai nostri mari.

Rispondi