(ANSA) – MATERA, 28 GIU – Ambiente, cultura, relazioni sociali: sono i “tre nuclei principali” del futuro immaginato per loro stessi da circa 200 studenti di 12 classi quarte di istituti scolastici superiori di Matera, Melfi (Potenza) e Potenza, emersi dai “Future Lab” realizzati dall’Università Cattolica e presentati in un convegno sulle “Città visibili”, il primo dei due appuntamenti di chiusura della Festa del quotidiano cattolico “Avvenire”, che si è svolto a Matera da lunedì scorso e che domani sbarcherà (per l’ultimo giorno) a Potenza.
    L’altro appuntamento materano è stato, in serata, un convegno sull'”Eccellenza della proposta italiana nel mondo. Formazione, ricerca, cura”, col rettore dell’Università Cattolica, Franco Anelli, e il presidente del gruppo ospedaliera San Donato, Paolo Rotelli, concluso dal direttore di Avvenire, Marco Tarquinio. I risultati di “Lucania Future Lab” sono stati approfonditi da due docenti dell’Università Cattolica, Ivana Pais e Giuseppe Lupo.
   

Rispondi