(ANSA) – POTENZA, 08 APR – “Un fratello di sport ci ha lasciato”. Così il presidente del Comitato regionale della Basilicata, Leopoldo Desiderio, ha commentato la morte a 56 anni del mezzofondista Donato Sabia (due volte finalista olimpico a Los Angeles ’84 e Seul ’88), scomparso oggi a Potenza, a causa del coronavirus. “La polvere rossa delle piste – ha aggiunto Desiderio ricordando l’atleta – ha accompagnato la tua vita, la tua crescita, il tuo diventare campione nonchè orgoglio della nostra terra”. (ANSA).
   

Rispondi